David Beckham sorpreso in auto mentre ascoltava la rivale della moglie

David Beckham, capitano della Nazionale inglese di calcio nonché marito della Posh Spice, è stato sorpreso mentre, a bordo della sua auto, canticchiava una canzone sparata a tutto volume dallo stereo della vettura: “Can’t get you out of my head” di Kylie Minogue. Beh, che c’è di male? Non sarà “Let it be”, però è una canzone simpatica. Il problema, per chi non avesse seguito le notizie degli ultimi giorni, è che “Can’t get you…” è il singolo che ha tolto il primo posto, nelle classifiche britanniche, a “Not such an innocent girl” della moglie di “Becks”. Il calciatore è stato notato da numerosi testimoni in giro per Manchester, a bordo della sua modesta Mercedes SL500, mentre si godeva la canzone della bella australiana. E un passante ha poi raccontato ad un tabloid, con ammirevole zelo, che il giudatore “perfino tamburellava il ritmo sul volante”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.