Ciao John Lee Hooker, leggenda del blues

Una delle poche, vere leggende del blues che erano rimaste al mondo non c’è più.

John Lee Hooker, 83 anni, si è spento nel sonno ieri nella sua casa nei pressi di San Francisco. Il veterano musicista, nonostante l’età, non aveva mai smesso d’esibirsi, ed anzi aveva suonato e cantato anche lo scorso sabato, a Santa Rosa, California. Praticamente sterminata la lista dei musicisti che si sono detti influenzati dal compositore di Clarksdale, Mississippi: dai Rolling Stones a Van Morrison, da Springsteen a Clapton. Hooker era nato il 22 agosto 1917. Dopo essersi trasferito da Memphis a Cincinnati, si stabilì a Detroit. Nella “Motor City” pubblicò il suo primo singolo, “Boogie chillen”, nel ’48. Buddy Guy afferma che fu la prima canzone da lui imparata. Nel 1980 partecipò al film “The Blues Brothers”. Nel ’97 si portò a casa il Grammy per “Best traditional blues album” per “Don’t look back”. I funerali del patriarca del blues non sono ancora stati annunciati. .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.