Sparatoria, ucciso in Guatemala il cantante folk Facundo Cabral

Almeno 8 colpi colpi di fucile sparati verso una macchina hanno ucciso Facundo Cabral, folk singer sudamericano tra i più noti nel continente. La sparatoria è avvenuta oggi, sabato 9 luglio, in Guatemala, mentre il cantante si stava recando in aeroporto assieme al suo promoter Henry Farina, rimasto ferito. Non si sarebbe trattato di un semplice tentativo di rapina, ma di un vero e proprio inseguimento, il cui movente non è però chiaro. Uno dei veicoli usati per l'assalto è stato ritrovato su una strada poco lontana.

Cabral era di nazionalità argentina, essendo nato nel 1937 a La Plata.

Era sulle scene da 40 anni e amatissimo non solo nel suo paese. La notizia ha scosso profondamente anche i "piani alti", tanto da venire comunicata direttamente dal presidente del Guatemala Alvaro Colom alla sua controparte argentona Crstina Fernandez, con una telefonata.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.