Giorgio Faletti: 'Scrivo canzoni aggrappato al mio cuore'

Giorgio Faletti: 'Scrivo canzoni aggrappato al mio cuore'
“Purtroppo o fortunatamente per me, appartengo a quella categoria di persone che, quando non hanno niente da dire, stanno zitte”. Giorgio Faletti torna a parlare di sé come ha sempre fatto: con lo stile discreto e ironico di un comico che ha qualcosa di serio da dire.
“Nonsense” è il primo CD di Faletti dopo un lungo periodo di silenzio durante il quale ha avuto modo di lavorare con Mina e Angelo Branduardi; per quest'ultimo ha scritto diverse canzoni (vedi news).
Tutte le dodici tracce del nuovo lavoro sono state scritte dal comico/cantante, eccezion fatta per “L’isola”, parte della cui musica è opera di Danilo Amerio (che aveva lavorato con Faletti in “Signor tenente” del ’94). “Sono davvero contento di questo disco perché so che mi rappresenta”, spiega Faletti in un incontro con Rockol, “Qualcuno potrà pensare che nelle canzoni ci siano riferimenti ad esperienze di vita personali, ma non è vero. Quando si scrive una canzone ci si trova davanti a due alternative: o scendere in strada e guardare la gente che vive; o inventare un mondo proprio e invitare la gente a scoprirlo. Io ho scelto la prima, per questo non credo che si possa parlare di album autobiografico. La linea di fondo è per lo più malinconica, mentre io sono una persona ottimista”.
Il titolo del disco affonda le radici nell’esperienza cabarettistica di Faletti: “Ho lavorato per tanti anni con Zuzzurro e Gaspare, che sono i re del non senso. L’idea è nata dal fatto che credo che un comico che cerca di fare altre cose più serie, come scrivere canzoni, sia un non senso”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.