Problemi e polemiche per il lancio del nuovo album di Diddy

Ha provocato confusione e polemiche la scelta di marketing di P. Diddy per l’uscita di “Last train to Paris”. Per pubblicizzare la pubblicazione del nuovo album, le fermate della metro di Prince Street e Spring Street di New York hanno ricevuto un makeover completo con cartelli magnetici posizionati agli ingressi che hanno alterato le indicazioni, per far leggere “Last train to Paris 12.14.10”. Oltre a questo, alcune persone erano vestite con le divise dei conducenti dei treni e gridavano “a bordo” sulle piattaforme. Nessuno era a conoscenza di questa iniziativa pubblicitaria, secondo le autorità dei trasporti di Manhattan che hanno bollato la cosa come “non autorizzata”. A molti, soprattutto turisti, non è piaciuta questa trovata perché non ne hanno comprese le finalità, finendo col confondersi. Più tardi poi nel super attico del London hotel, Sean "Diddy" Combs ha dato una festa inizialmente annunciata alla direzione dell’albergo per una ventina di persone al massimo. Invece, al 54esimo piano dell’albergo sulla west 54a strada, l’artista ha festeggiato l’uscita del suo disco con almeno 200 persone, provocando non pochi disagi. Tra i personaggi accorsi c’erano Usher, Chris Brown, Swizz Beatz, Fabolous e molti altri. La festa però si è conclusa precocemente quando i capelli di una modella hanno preso fuoco per colpa della fiamma di una candela e sono arrivati i vigili del fuoco. In seguito a questa vicenda, Diddy non è più persona gradita al London Hotel.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.