Niccolò Fabi supporter di Sting nel tour italiano

Niccolò Fabi supporter di Sting nel tour italiano
L’appuntamento è fissato per stasera alle 20:00, quando Niccolò Fabi aprirà il primo dei concerti italiani di Sting, in Piazza Umberto I, a Montesarchio (BN). Sarà una grande opportunità per il 32enne cantautore romano, da poco uscito con il suo nuovo album, “Sereno ad Ovest”. «E’ stata nostra l’idea: abbiamo saputo che Sting avrebbe suonaro a maggio in Italia e abbiamo contattato immediatamente gli organizzatori dei suoi concerti. Ci speravo molto, lo ammetto, perché aprire il concerto di un artista così importante è molto gratificante; e poi suonerò davanti a una platea che da solo non potrei mai avere. Inoltre, il fatto che fra tante star che suonano in Italia io sia capitato con lui mi sembra una chiusura del cerchio».
Proprio con un repertorio di cover dei Police, infatti, Fabi ha iniziato a suonare: «Quando avevo 14-15 anni erano il gruppo rock per eccellenza, quindi quando ci si ritrovava in cantina per fare musica con gli amici spesso si partiva con un pezzo dei Police. Tant’è che conosco tutto il loro repertorio, anche i lati B dei singoli». E’ per questo che la musica di Sting è diventata parte integrante della sua ispirazione: «E’ come se ci fosse un filo sottile che mi unisce a lui, anche se siamo persone lontanissime per collocazione geografica e per livello artistico. E’ una conferma che certe sensibilità in qualche modo si attraggono».
Niccolò Fabi farà da supporter a Sting in tutte le serate del tour italiano: dopo Montesarchio, il tour farà tappa il 7 maggio a Pesaro, l’8 a Casalecchio di Reno (BO), il 10 a Torino, il 12 a Bolzano, il 19 a Firenze e il 20 a Verona. Fabi anticipa: «Di mio suonerò poco: l’importante per me è cercare di fare una cosa concisa, ma emozionante, dando la possibilità alle persone di riconoscere le canzoni più note. Farò ascoltare due o tre pezzi del disco nuovo e quattro brani più conosciuti. Offrirò, insomma, un piccolo riassunto di quello che ho fatto fino ad ora».
Con Fabi sul palco ci saranno Francesco Valente e Danilo Pao alle chitarre, Mario Puccioni alle tastiere, Lorenzo Feliciati al basso e Daniele Jacono alla batteria. Niccolò, invece, imbraccerà solo la chitarra acustica, a differenza di quanto ha fatto nel disco, dove ha suonato praticamente tutti gli strumenti. «In studio mi piace di più suonare da solo, perché posso costruire piano piano il tutto, mentre dal vivo è bello suonare tutti insieme». Per il "suo" tour ufficiale, da protagonista, l’appuntamento è per la prossima estate.
Dall'archivio di Rockol - presenta "Tradizione e tradimento"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
24 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.