Prodigy e Beastie Boys: distensione

Prodigy e Beastie Boys: distensione
Beastie Boys e Prodigy hanno deciso di fumare il calumet della pace. I due gruppi avevano litigato furiosamente al Reading Festival di quest'anno: i Beastie Boys avevano chiesto ai Prodigy di non suonare "Smack my bitch up", perché offensiva nei riguardi delle donne. Al che Maxim Reality aveva dichiarato alla folla: «Dedichiamo questo pezzo ai Beastie Boys, perché noi facciamo quel c... che vogliamo» - e aveva prontamente eseguito il pezzo incriminato.
Raffreddatisi gli animi, le due bands hanno ritrovato un punto di contatto: Liam Howlett utilizzerà alcune basi del gruppo americano per un disco di remix, "The dirt chamber sessions". «Non abbiamo certo perso il rispetto che abbiamo per loro. Farò un disco "old school", e sarebbe ridicolo non tenere conto dei Beastie Boys». Adam Yauch comunque rimane convinto delle sue buone ragioni: «Ogni 20 minuti in America una donna viene assassinata in seguito a violenza tra le pareti domestiche. Quindi non penso che "Smack my bitch up" sia particolarmente divertente. Una mia amica mi ha telefonato dopo che è saltata fuori quella storia con i Prodigy ringraziandomi perché il suo ragazzo la picchiava, e ogni volta che ascoltava quella canzone le veniva la pelle d'oca».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.