Gli ABBA chiedono più soldi alla Universal

Il gruppo svedese ha deciso di interprendere un'azione legale per rivedere i termini di un contratto che non frutta loro abbastanza.

Gli ABBA sono al numero uno delle charts britanniche con un'ennesima raccolta di successi; Bjorn Ulvaeus e compagni sostengono che la casa discografica che detiene i diritti delle loro canzoni (la Universal) si prende la fetta più grossa della torta, lasciando al quartetto solo qualche briciola in royalties. L'ultimo contratto, firmato 20 anni fa, stabiliva un compenso di 58 pence per disco venduto, contro le tre sterline che spettano alla maggior parte delle star più giovani. Il loro avvocato spiega: «Sentono di meritare di più, visto che continuano a vendere milioni di dischi. I componenti del gruppo non hanno certo problemi economici, ma sono infastiditi da questo trattamento». Secondo una stima, il gruppo di "Money, money, money" ha venduto 175 milioni di dischi in tutto il mondo. .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.