Berlino, arrestato il rapper Travie McCoy

Berlino, arrestato il rapper Travie McCoy

La polizia di Berlino ha arrestato il già cantante dei Gym Class Heroes Travie McCoy per aver realizzato un graffito sui resti del Muro che un tempo divideva in due l'attuale capitale della Germania. L'artista, quasi scherzando, aveva annunciato su Twitter le sue intenzioni, postando un messaggio nel quale dichiarava di voler lasciare un disegno su ciò che rimane della Cortina di Ferro nella città attraversata dallo Sprea: "Dovrò disegnarci sopra, prima di andarmene stasera", aveva annunciato McCoy, a Berlino per una delle tappe del suo tour europeo. Poco meno di un'ora dopo, sempre su Twitter, la foto del graffito, con il commento: "Ve l'avevo detto! L'ho fatto, e - al diavolo - chiunque di voi può farlo". Tanto è bastato alla polizia tedesca per trarre in arresto l'artista, fermato nella nottata di ieri e subito rilasciato dietro il versamento di una cauzione.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.