Debutto solista per Pino Beccaria

Ha ventitré anni e fino all'altro ieri era semplicemente Pino, uno dei cinque Ragazzi Italiani. Poi ha deciso di lasciare il gruppo e di tentare la carriera solista, presentandosi al pubblico come Pino Beccaria. Una rottura, quella con la boy-band italiana, che è avvenuta non senza tensioni. «Tra di noi non sono rimasti buoni rapporti,» ammette Pino, che prosegue: «me ne sono andato perché non mi piaceva come eravamo gestiti, perché non mi andava di fare sempre le stesse cose e sentivo il bisogno, musicalmente, di crescere. Un'esigenza che gli altri non sembrano aver compreso». Per il suo album di debutto - atteso per fine marzo - Pino ha scelto di circondarsi di un team di produttori che vede in testa Riccardo Sinigallia e Federico Zampaglione dei Tiromancino, coadiuvati da Francesco Valente ed Emiliano Di Meo, «un'équipe incredibile che si è occupata dei testi e della ritmica anche se anch'io ho dato il mio contributo con due brani interamente miei».
Per il momento, è in programmazione sulle radio il singolo "Fotosintesi clorofilliana", «una canzone che parla d'amore, quello che è capace di trasformare le persone» ma tra i brani che saranno inseriti nell'album c'è anche una cover di "Fragole buone buone" di Luca Carboni, «una canzone che, per come l'ho sempre interpretata io, parla di droga ed è per questo che l' ho scelta, dedicandola idealmente a quegli amici di borgata che dalla tossicodipendenza non sono usciti». Pino, che dice di sentirsi cresciuto «grazie alle delusioni che ho dovuto affrontare in questi mesi», considera questo suo primo album solista come «un disco di transizione, perché non ho ancora chiaro dove voglio arrivare. Anche i miei gusti musicali stanno cambiando: ora ascolto molto brit-pop e della scena italiana mi piacciono molto gli Scisma e Moltheni, anche se la mia grande passione rimane Raf». E se Sanremo, per il momento, gli ha detto di no («meglio così, avrei dovuto gareggiare con i Big e non me la sentivo») Pino Beccaria si dice «troppo preso» dai suoi progetti musicali per lanciarsi in altre avventure artistiche, magari sul grande schermo. «Ho recitato nel film di Giorgio Panariello, "Bagnomaria", ma ora quello che più conta per me è riuscire al meglio in quello che sto facendo».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.