Vecchio nastro perduto a chi compra il nuovo album di Bob Dylan

Vecchio nastro perduto a chi compra il nuovo album di Bob Dylan

Ci sarà una verà curiosità, una chicca assoluta per gli acquirenti della versione download di "The bootleg series volume 9 - The witmark demos" di Bob Dylan L'album, con 47 registrazioni effettuate tra il 1962 ed il 1964, conterrà infatti anche brani trovati su un vecchio nastro scoperto per caso.

I clienti di Amazon potranno accedere a del materiale del 1963, relativo a un concerto del profeta di Duluth al festival della Brandeis University, rinvenuto nella soffitta di Ralph Gleason; l'uomo fu uno dei co-fondatori dell'edizione USA di "Rolling Stone". Il nastro è stato trovato da Toby Gleason, suo figlio, mentre stava sistemando la soffitta in seguito alla morte della madre. Toby, secondo il quale la qualità dela registrazione è eccellente, ha venduto il nastro all'etichetta discografica di Dylan lo scorso anno.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.