Ancora in tribunale il nome degli ’N Sync

Non c’è boy-band senza cause legali, ma gli ’N Sync non hanno davvero tregua. Appena conclusa una battaglia legale con il loro ex manager, i ragazzi della Florida devono fronteggiare l’assalto di due discografici del New Jersey che sostengono di aver fondato una società a nome 'N Sync Inc. nel 1992, e di avere tutti i diritti su tale nome. Richard Ford e Jason Summers faranno valere le loro pretese in tribunale, spiegando di aver ceduto il nome all’ex manager Louis J. Pearlman nel 1996 per 14.000 dollari. Quando questi si è separato dal gruppo, ha proposto loro di ricomprare il nome, ritenendolo ancora suo. Loro, viceversa, attesa la fine della vicenda legale che ha visto Pearlman rinunciare ai suoi diritti sul nome (vedi News), hanno deciso di far valere una clausola del contratto secondo la quale, qualora Pearlman non fosse più stato in grado di gestire il marchio da loro registrato, avrebbero potuto tornarne in possesso. La cosa naturalmente smuove fior di dollari: 100 milioni, per l’esattezza. Ford e Summers hanno infatti chiesto tale cifra (quasi 200 miliardi di lire) ai 5 componenti del gruppo, dopo aver scoperto il tentativo della boy-band di far annullare la registrazione del 1992 presso l’ufficio federale competente.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.