Esce ‘Neapolis Mantra’, album etnico-meditativo di Enzo Gragnaniello

11 mantra per la città di Napoli, nei cui Quartieri Spagnoli Enzo Gragnaniello è nato e continua a vivere. Un album molto suggestivo e intenso, un progetto ambizioso che vede l’autore e interprete napoletano avvicinarsi alla scia di personaggi leggendari come Nusrat Fateh Ali Khan. Sì perché, allo stesso modo del qawwali pakistano, anche il canto di “Neapolis Mantra” è un canto devozionale e d’amore, anzitutto nei confronti di una città e dei suoi abitanti, e poi anche per le energie che richiede e che provoca il suo ascolto. Gragnaniello esplora le profondità dell’anima con la voce, portando in superficie gioia e dolore.
I brani sono registrati in una cornice suggestiva e simbolica, verrebbe da dire ‘inevitabile’: la Torre Destra del Maschio Angioino di Napoli. E’ stato lì dentro, nel ventre del castello che si apre sul mare del golfo, che sono nate le improvvisazioni e le meditazioni che hanno dato origine a questo lavoro, il primo che Gragnaniello pubblica inaugurando il nuovo contratto che lo lega alla Sugar di Caterina Caselli. L’album si compone di 13 brani e si chiude con il remix di “Il viaggio del sole”, in una versione prodotta da Eraldo Bernocchi e Bill Laswell. Per il prossimo futuro di Gragnaniello è invece previsto un album di canzoni. Ecco, di seguito, la tracklist di “Neapolis mantra”:
“L’alba”
“Spiriti vaganti”
“Il giardino di Nunzia”
“Il canto del folle”
“Il viaggio del sole
“Il canto I°”
“Notturni pensieri”
“La città delle razze”
“Heraklion”
“Shamballa”
“Terra e vento”
“Il canto II°”
“Il viaggio del sole / remix”
 

Music Biz Cafe, parla Paolo Salvaderi (Radio Mediaset)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.