NEWS   |   Italia / 03/12/2009

X Factor, vince Marco. Morgan non parteciperà alla prossima edizione?

X Factor, vince Marco. Morgan non parteciperà alla prossima edizione?

 

Si è conclusa questa sera la terza edizione di X Factor, con la vittoria di Marco su Giuliano, dopo l’eliminazione durante la serata delle Yavanna, che completavano il trio di artisti giunto in finale. Il vincitore si guadagna di diritto la partecipazione al prossimo Festival di Sanremo, nella categoria big.

 

 

Prima della finale si è svolta la conferenza stampa finale del programma, presenti i vertici di rete, Giorgio Gori (capo di Magnolia, società che produce il programma per conto della RAI) e il cast. Le dichiarazioni della produzione hanno mostrato un tenue entusiasmo e una volontà  di difendere la posizione nonostante gli ascolti in calo rispetto alla precedente edizione (11,46% di share medio delle prime 12 puntate rispetto al 14 e rotti della seconda serie). Qualche  distinguo tra Massimo Liofredi, direttore di RaiDue, che si dice soddisfatto ma anche che “X Factor è al 40% delle sue potenzialità. Vogliamo creare una kermesse che diventi un piccolo SanRemo” e Gori che invece sostiene: “E’ stata un’edizione iniziata obiettivamente con qualche difficoltà, partita subito dopo la precedente e con l’estate in mezzo. Abbiamo fatto tutto bene, abbiamo forse un po’ pagato il non avere avuto il tempo di far maturare nel pubblico la voglia di vedere il programma, e questo spiega la flessione di ascolti delle prime puntate”.

Le uniche notizie – ammesse che siano tali – degne di nota arrivano alla fine, dopo dichiarazioni di rito e un po’ di caciara da parte di Facchinetti, Morgan, Mori e Maionchi. Gori precisa che la prossima edizione partirà comunque non prima dell’autunno. Claudia Mori, che aveva dichiarato in precedenza di non voler ripetere l’esperienza di giudice, dice che “mi sono lasciata prendere dal programma. Credo che sia una trasmissione che fa bene alla musica. Oggi non escludo di ripeterla, anche se chiaramente non dipende solo da me”.

Morgan, invece è più drastico: “Non credo che lo rifarò. Sono un essere in evoluzione… Potrei cambiare il ruolo. Non sono un oratore, sono un produttore discografico, e questo non sono riuscito a farlo venire fuori. Sono un operaio del suono… Potrei fare le basi, per esempio”. Ci pensa Gori a tentare di ridimensionare la “sparata”: “Chiedere questa cosa  prima della finale lascia il tempo che trova. Le risposte date adesso non hanno lo stesso valore di quelle che si possono dare tra tre mesi. Ognuno di noi ha bisogno di far decantare tutto, ricaricarsi e decidere”.
Nel frattempo, venerdì 4 dicembre arrivano i primi debutti discografici, oltre alla inevitabile compilation: Giuliano e Marco si andranno ad aggiungere a Damiano, con “Anima”. Per tutti la stessa formula: un EP con brano inedito e alcune delle cover eseguite in trasmissione.

Su MusicReporters un commento alla serata finale del nostro inviato in sala stampa.