Noemi presenta il suo primo album: 'Non voglio tutto e subito'

Noemi presenta il suo primo album: 'Non voglio tutto e subito'
De Gregori, Paoli e Fossati (vedi News) devono ancora rispondere all’appello. Ma intanto, con quel po’ po’ di duetto con Fiorella Mannoia e una canzone firmata dal molto trendy Francesco Bianconi dei Baustelle Noemi non può proprio lamentarsi, e ha due assi nella manica da giocarsi ora che il suo primo disco sulla lunga distanza, “Sulla mia pelle”, arriva nei negozi, venerdì 2 ottobre (il precedente, il fortunato "Briciole", era un Ep). La vincitrice morale della scorsa edizione di X Factor, che ha fatto una discreta gavetta prima di arrivare al successo, ne è perfettamente consapevole e assapora il momento. “Ottenere tutto e subito è pericoloso, le cose bisogna guadagnarsele e così te le godi anche di più. Continuo a sognare tante collaborazioni importanti, ci mancherebbe, ma intanto sono più che contenta di questo disco e di queste canzoni. A me piacciono un sacco. E spero che piacciano pure a voi, ora che avete modo di ascoltarle”. Con la Mannoia, cointerprete della già celebre “L’amore si odia” (numero uno della Top 50 Download Chart italiana) la complicità è scattata proprio durante la trasmissione televisiva di RaiDue. “Di Fiorella mi aveva colpito subito l’approccio alla musica. E’ stata lei a indicarmi implicitamente la direzione del pezzo, col suo modo di cantarlo mi ha fatto capire come avrei dovuto interpretarlo io. Mi ha anche dato dei consigli utili, suggerendomi di lasciarmi trasportare dagli eventi senza inseguire il successo ad ogni costo, senza farmi ossessionare dalla carriera. Fiorella per me è un grande esempio. E’ una che vive la musica come un mezzo per esprimersi, per comunicare e per fare un percorso personale di crescita. Spero di sapere fare altrettanto, in futuro. Ed è per questo che mi piace la musica degli anni Sessanta e Settanta, perché aveva qualcosa da dire. Anche quella degli anni Ottanta, a pensarci bene. ‘Almeno tu nell’universo’, per me, è una delle più belle canzoni di sempre. Non solo per l’interpretazione straordinaria di Mia Martini ma anche per quel che dice il testo. Sono contenta di essere rimasta fedele a me stessa, in questo mio primo album, di avere cantato solo canzoni in cui credo”. Nessuna pressione particolare? “No, con la casa discografica ho un rapporto molto easy, non mi hanno imposto assolutamente niente”. Tanto da permetterle di intitolare il disco con l’unica canzone scritta di suo pugno, “Sulla mia pelle”: pronta al gran salto da interprete ad autrice? “No, non è la mia aspirazione, anche se accompagnandomi al pianoforte e alla chitarra, quando canto, scrivere mi viene naturale. Mi rendo anche conto però che molte delle cose che mi vengono fuori sono oggettivamente bruttine. La qualità delle canzoni viene prima del mio desiderio di scrivermele da sola”. Ed ecco Bianconi, e gli altri. “Mi hanno proposto ‘Per colpa tua’ e mi è piaciuta subito. Amo il modo di scrivere di Francesco, così tagliente e ironico. E poi mi piaceva l’idea di avere nell’album, accanto a pezzi intensi e decisamente pop come ‘L’addio’, altri che fossero più leggeri e divertenti.” Il disco, in effetti, non difetta di varietà, tra l’electro-tango di “All’infinito” e il gospel blues di “Non so amare di più”, il ritmo di “Tutto questo scorre” (ospite la dance band italiana degli Hot Gossip, già al fianco di Ayris/Syria) e le sfumature bossa nova di “Sentimenti”. Farina del suo sacco o del produttore Diego Calvetti? “Di tutti e due. Lavoro con lui da tanto tempo, da molto prima di X Factor: tanto che quando ha saputo che vi avrei partecipato voleva uccidermi..Poi si è convinto che sarebbe stato un bel modo per fare ascoltare in giro le nostre cose. Ho voluto che rimanesse con me perché lo considero un produttore e un direttore artistico di grande valore, è diplomato in pianoforte e ha una grande conoscenza della grammatica musicale. E poi ritengo importante lavorare con gente che ti conosce bene e con cui puoi parlare con estrema franchezza. La Sony ci ha aperto la porta verso nuove collaborazioni e nuovi autori. Ma al cuore del lavoro ci siamo sempre noi, io e lui”. Scontato chiederle della nuova edizione di X Factor, ora che fa l’ospite e la spettatrice: “Mi sembra un po’ anomala, abituata com’ero a Simona Ventura. Ma la guardo poco, ti confesso, perché mi mette un po’ di malinconia. E’ stato un momento bellissimo della mia vita e mi spiace un po’ esserne uscita. Auguro tutto il meglio ai nuovi partecipanti. Chi mi piace? Marco (che in trasmissione ha cantato proprio ‘L’amore si odia’, ndr) è uno che per me ha qualcosa da dire. L’avevo incrociato l’anno scorso, sono contenta che stavolta sia riuscito a entrare”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
20 nov
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.