Biografia

Taylor Swift nasce il 13 dicembre 1989 a Wyomissing, Pennsylvania. Ha la passione per la musica fin da piccolissima: passa infatti diverse ore al giorno a esercitarsi alla chitarra e a cantare. La famiglia – vedendo la passione di Taylor – decide allora di trasferirsi a Nashville, dove incontra il presidente della Big Machine Records Scott Borchetta, che le permette di firmare un contratto. Realizza così il suo singolo di debutto nell’agosto 2006, a cui segue il primo LP omonimo, che permette alla ragazza, a soli sedici anni, di avere grande visibilità. Successivamente vengono realizzati due EP: SOUND OF THE SEASON: THE TAYLOR SWIFT HOLIDAY COLLECTION e BEATIFUL EYES, che anticipano il secondo lavoro della Swift, FEARLESS, uscito nel novembre 2008. Il disco è un successo, tanto da vincere a febbraio 2010 il Grammy come "album dell'anno": non era mai successo ad un'artista così giovane.
Dopo aver scritto due canzoni per il film “Valentine’s Day” in cui appare anche con un cameo, nel 2010 la giovanissima musicista pubblica il suo terzo album, SPEAK NOW, scritto interamente di suo pugno. A ottobre 2012 esce il suo quarto disco, RED, in cui spicca la collaborazione con Max Martin (già nel team di Britney Spears e Backstreet Boys) per il brano “We are never ever getting back together”.
Nel 2014 annuncia la pubblicazione di 1989, che prende il titolo dal suo anno di nascita, e che segna una svolta ancora più pop, testimoniata dal singolo "Shake it off"; il video della canzone genera polemiche e accuse di razzismo; la Swift infatti canta vestita da rapper, parodiando la cultura hip-hop.
Il 18 agosto 2017 Taylor Swift rimuove tutti i contenuti dei suoi social network: una mossa di marketing per annunciare l'uscita del suo sesto album in studio, intitolato REPUTATION, previsto per il 10 novembre dello stesso anno e anticipato dal singolo "Look What You Made Me Do", pubblicato il 25 agosto.
Il tour a supporto del disco infrange alcuni record, come quello di tournée più redditizia di sempre di un’artista donna negli Stati Uniti e quello di tournée nordamericana con i maggiori incassi. A settembre 2020 la cantautrice si aggiudica un altro record: Swift è la cantante donna ad aver messo a segno il maggior numero di primi posti nella classifica americana Billboard 200.
A novembre 2018 Taylor Swift lascia la sua etichetta, la Big Machine, e firma con Universal Music Group e Republic Records. L’accordo prevede, tra le varie clausole, che i master siano di proprietà della cantautrice. Poco dopo approda su Netflix il film concerto dedicato al “Reputation Tour” della cantante.
Anticipando l’ideale seguito di REPUTATION Taylor Swift pubblica nell’aprile 2019 il singolo "Me!" con il featuring di Brendon Urie dei Panic! at the Disco: LOVER uscirà ad agosto 2019 e dal disco saranno estratti anche i singoli "You Need to Calm Down", "Lover" e "The Man". Negli stessi giorni arrivano anche gli inediti "Beautiful Ghosts” - parte della colonna sonora dell’adattamento di "Cats" di Tom Hooper, nel quale la cantautrice recita nel ruolo della gatta Bombalurina - e "Christmas Tree Farm".
All’inizio del 2020 un nuovo documentario dedicato a Swift viene distribuito da Netflix: s’intitola “Miss Americana” e viene presentato ufficialmente al Sundance Film Festival 2020.
Dopo aver cambiato etichetta nel 2018, nel febbraio 2020 Taylor Swift firma un nuovo contratto anche per quanto riguarda le edizioni musicali, siglando un accordo con Universal Music Publishing, del gruppo Universal Music.
È da poco iniziata l’estate quando la cantautrice statunitense dà alle stampe, a sorpresa, FOLKLORE, il suo ottavo capitolo discografico. Il disco include collaborazioni con Bon Iver, Aaron Dessner e Jack Antonoff ed è stato scritto dall’artista nei giorni di isolamento, conseguenza della pandemia da Coronavirus esplosa nel marzo 2020. (29 set 2020)