Biografia

San Diego, California, 1996. Il cantante e chitarrista Jon Foreman e il fratello bassista Tim fondano i Chin Up col batterista Chad Butler. Notati nel giro di pochi concerti dalla Re:think Records, vengono messi sotto contratto e cambiano nome in Switchfoot. La Re:think fa parte del gruppo Sparrow che si occupa di christian rock e così la band entra nel circuito delle radio, dei negozi, dei festival cristiani, una scelta che i musicisti in parte rimpiangeranno: «Siamo cristiani per fede, non per genere musicale». THE LEGEND OF CHIN del 1997 e NEW WAY TO BE HUMAN del 1999 permettono loro di costruire una solida base di fan, che si espande grazie al terzo lavoro LEARNING TO BREATHE del 2000, candidato a un Grammy nella categoria degli album rock gospel.
La svolta arriva quando la loro musica è ospitata abbondantemente nel film con Mandy Moore “I passi dell’amore” (2002). Segue la firma di un contratto con la Columbia, la definizione di un suono più robusto, l’ingresso nella band del tastierista Jerome Fontamillas e la pubblicazione nel 2003 di THE BEAUTIFUL LETDOWN, primo nella classifica cristiana, sedicesimo in quella generale, doppio disco di platino. Sull’onda della popolarità viene approntata l’antologia THE EARLY YEARS: 1997-2000 relativa ai primi tre lavori, mentre la band ingaggia un ulteriore chitarrista, Drew Shirley. Il quinto album, NOTHING IS SOUND, è un nuovo trionfo: terzo in classifica, disco d’oro, un tour americano di successo.
OH! GRAVITY del 2006 chiude il contratto con la Columbia. Da quel momento gli Switchfoot tornano ad essere un gruppo indipendente e fondano la propria etichetta, la Lowercase People; intanto Foreman pubblica una serie di ep come solista e collabora con Sean Watkins dei Nickel Creek. Un tour benefico per Habitat For Humanity li tiene impegnati nell’autunno del 2007. HELLO HURRICANE del 2009 vince un Grammy come album dell’anno nella categoria “rock or rap gospel”; VICE VERSES del 2001 arriva al numero 8 in America; vari ep digitali fanno la gioia del fan. Il tour del 2013 viene filmato per realizzare un film intitolato “Fading west” presentato come “in parte documentario rock, in parte film surf, in parte diario di viaggio”. E proprio FADING WEST è il titolo del nono album del gruppo californiano, edito nel gennaio 2014. (14 feb 2014)