Biografia

Ryan Adams nasce il 5 novembre del 1974 a Jacksonville, nel North Carolina. Dopo tre dischi come leader dei Whiskeytown intraprende la carriera solista pubblicando il primo album a suo nome, HEARTBREAKER, nel settembre del 2000: il disco mette in mostra una vena compositiva moderna, ma tiene contemporaneamente conto degli insegnamenti del più classico rock “Made in USA”. Esattamente un anno dopo esce il secondo lavoro, il celebrato GOLD, in cui Adams sviluppa ancora più compiutamente il suo stile a metà tra modernità e tradizionalismo (che lo fa apparentare, da alcuni critici, al movimento del cosiddetto alt.country). Più o meno in contemporanea, il prolifico musicista del North Carolina completa un disco con una punk band di Nashville denominata Pink Hearts: l’album non vedrà mai la luce, ma alcuni estratti finiranno su DEMOLITION (2002), raccolta di demo registrati dopo GOLD. Il seguito ufficiale a quest’ultimo arriva nel 2003, e si intitola semplicemente ROCK 'N' ROLL. Viene pubblicato in contemporanea all'EP LOVE IS HELL PT.1, contenente la prima metà di un’altra raccolta di canzoni il cui secondo capitolo (LOVE IS HELL PT. 2), sempre sotto forma di EP, arriva nei negozi poche settimane dopo. I due extended play vengono quindi raccolti su un unico Cd nel 2004. Infaticabile stakanovista del rock, Adams annuncia per il 2005 l'uscita di ben tre progetti discografici il primo dei quali, COLD ROSES, inciso in compagnia dei Cardinals, è doppio e improntato ad un suono rock ed elettrico. Dopo JACKSONVILLE CITY NIGHTS, pubblicato a fine settembre e ispirato al country rock “cosmico” di Gram Parsons (ospite Norah Jones), a novembre esce 29, orientato ad un suono più spoglio ed intimista. Il 2006 è un anno di pausa, almeno discografica, interrotta solo dalla partecipazione ad un album di Willie Nelson, mentre nell’estate 2007 esce EASY TIGER, a cui seguono un paio di EP. Ma dopo la pubblicazione di un altro disco con i Cardinals, CARDINOLOGY, Adams annuncia di volersi prendere una pausa a tempo indefinito dalla musica: manterrà la promessa per quasi due anni interrompendo il silenzio nel marzo 2010 con ORION, un disco "metal" inciso qualche anno prima, stampato su vinile, autoprodotto e messo in vendita sul suo sito, cui segue – lo stesso anno – III/IV, raccolta di outtakes dei Cardinals. Il matrimonio con l’attrice e cantante Mandy Moore e una grave forma di infezione all’orecchio lo convincono ad adottare uno stile di vita più sobrio e meno disordinato, ma non lo distolgono dalla musica: ASHES & FIRE, che esce ad ottobre 2011 per la produzione del leggendario Glyn Johns (e con Norah Jones nuovamente protagonista di alcuni duetti), lo riporta al centro della scena con un nuovo contratto discografico e uno dei migliori dischi del catalogo. Nel 2012 arriva LIVE AFTER DEAF, cofanetto di 14 vinili registrati nel corso di una tournée acustica. Il box finisce immediatamente esaurito nella versione fisica, e viene così pubblicato anche in versione digitale.
Ryan Adams continua a pubblicare con regolarità dischi in vinile, tra cui 1984, EP di 10 canzoni dedicato al suono punk-hardcore degli anni '80. A settembre 2014 arriva RYAN ADAMS, disco regolare, originariamente inciso con il produttore Glyn Johns (padre del suo collaboratore storico Ethan, e produttore di ASHES & FIRE). Le sessioni originali vengono però scartate e il disco viene reinciso da capo, prima di essere pubblicato. Nel settembre 2015 pubblica 1989, cover integrale (e in versione pop-rock) del disco di Taylor Swift. Nel 2017 arriva PRISONER, acclamato dalla critica, e un tour che lo porta in Italia per la prima volta in 15 anni. (28 feb 2018)