Biografia

I National si formano nel 1999 dall'idea di un gruppo di amici di Cincinnati (Ohio). La band, composta dal cantante Matt Berninger e dalle due coppie di fratelli Aaron e Bryce Dessner e Scott e Bryan Devendorf, si trasferisce a New York per motivi di lavoro legati al boom della new-economy. Lasciati i rispettivi lavori i cinque decidono di dedicarsi solo al loro progetto musicale e, nel 2001, pubblicano il loro album di debutto, THE NATIONAL, con l'etichetta fondata dai frateli Dessner e Alec Hanley Bemis, la Brassland Records.
I National partono per una serie di date promozionali con cui riescono a crearsi un propria "fan-base".
Nel 2003 pubblicano ancora per la Brassland l'album SAD SONG FOR DIRTY LOVERS a cui segue l'EP "Cherry tree". Un anno dopo la band firma un contratto per la Beggars Banquet con cui, nel 2005, pubblica il terzo album: ALLIGATOR. Il disco riceve l'attenzione di diverse riviste musicali che lo segnalano come "album dell'anno".
Dopo un lungo tour in Europa e Stati Uniti la band torna in studio con il produttore Peter Katis (già con Interpol e SPoon) per registrare l'album BOXER che viene pubblicato dalla Beggars Baquet nel maggio del 2007. L'album, grazie anche a "Fake empire" (usata pure da Obama in apertura dei suoi comizi), diventa un caso, a cui la band dà seguito con il film "A skin, a night", a cui viene allegato l'EP di rarità THE VIRGINIA. Quando nel 2010 esce HIGH VIOLET, l'attesa è alle stelle e la band viene considerata tra le più importanti realtà del nuovo rock americano.
Nel 2013 esce il sesto album in studio, TROUBLE WILL FIND ME, che ottiene una nomination come "Best Alternative Music Album" ai Grammy Awards. Il 2017 vede un grande ritorno con il disco SLEEP WELL BEAST, accolto con grande favore da critica e pubblico. (05 ott 2017)