Biografia

Mary Coughlan nasce nella contea di Galway nel 1956.
Dopo una gioventù alquanto movimentata (fughe da casa, lavori saltuari come modella per alcuni pittori londinesi, un matrimonio prima dei vent’anni e conseguente separazione), la vita di Mary Coughlan cambia radicalmente quando incontra il musicista fiammingo Eric Visser, che la convince a partecipare a un concorso canoro. Perde ma decide di continuare e in breve si impone all’attenzione del pubblico grazie ad alcuni passaggi televisivi e radiofonici e, dopo una serie di concerti in patria, nel 1985 incide l’LP TIRES & EMOTIONAL per un’etichetta locale. Nel 1987 esce UNDER THE INFLUENCE a cui fa seguito UNCERTAIN PLEASURES (1990). Il 1991 trascorre tra concerti dal vivo e le incisioni di SENTIMENTAL KILLER, l’opera più matura, completa e raffinata della sua discografia; l’album non vende quanto i discografici si aspettavano e Mary si ritrova improvvisamente senza contratto. Grazie però all’interessamento di Elvis Costello, nel 1993 incide il disco dal vivo LOVE FOR SALE. A fronte di una carriera ricca di soddisfazioni, la Coughlan scompare dalla scena per tre anni a causa della sua dipendenza dall’alcol: riemerge nel 1996 con LIVE IN GALWAY, album che ripercorre i sette concerti consecutivi al Roisin Dubh, a Galway, appunto.
Dopo la nascita del quinto figlio viene pubblicato AFTER THE FALL (1997); nel 2000 la Coughlan torna con un doppio album dal vivo dal titolo MARY COUGHLAN SINGS BILLIE HOLIDAY, interamente dedicato al repertorio della storica jazz vocalist. Un nuovo lavoro – LONG HONEYMOON – esce nell’aprile 2001 seguito da RED BLUES del 2002.
Il suo ultimo disco è THE HOUSE OF ILL REPUTE, pubblicato nel 2008. (15 mar 2009)