Biografia

La vita stessa di Jack Kerouac è una sorta di romanzo, che meriterebbe ben altro spazio: nato a Lowell, nel Massachusetts nel 1922 provò prima con l'università, poi con la marina a trovare una disciplina, ma in nessuno dei due casi ebbe molta fortuna. Fu l'incontro con Allen Ginsberg, William Burroughs e quello che diventerà il suo alter ego, Neal Cassady, a fargli scoprire la gioia per una vita libera da qualsiasi convenzione. Il primo romanzo, ovvero “La città e la metropoli”, esce nel 1950 ma è “Sulla strada” (1957) a trasformarlo in una vera e propria leggenda vivente. Tra gli altri titoli: “I sotterranei”, “Il dottor Sax”, “Big sur”, “Le visioni di Gerard”, “Angeli della desolazione”, tutti regolarmente ristampati. Affascinato dal bebop (soprattutto da Charlie Parker) Jack Kerouac scrisse noncurante di alcuna regola grammaticale, utilizzando lunghe frasi che, nella sua immaginazione, dovevano imitare gli assoli del sassofono. Morì a St. Petersburg, Florida, nel 1969 lasciando un vuoto che nessuno scrittore (nemmeno Charles Bukowski) è riuscito a colmare. (28 set 1999)