Biografia

I Dexys Midnight Runners prendono forma a fine anni '70 per iniziativa di Kevin Rowland, inglese di sangue irlandese nato a Wednesfield (sobborgo di Wolverhampton) il 17 agosto del 1953. La prima formazione, che include il chitarrista Kevin Archer, il bassista Pete Williams, il batterista John Jay (sostituito poco dopo da Bobby Ward), il tastierista Pete Saunders e una sezione fiati composta da Geoff Blythe (sax tenore), Steve Spooner (sax alto) e Big Jim Paterson (trombone), si guadagna velocemente un'ottima reputazione nel circuito live grazie alla spettacolarità degli show in cui il gruppo rielabora con vivacità e freschezza il Memphis soul e il suono classico della Stax corretti in chiave inequivocabilmente British. Dopo avere aperto concerti per Specials e Joy Division, i DMR pubblicano un primo singolo per la Oddballs di Bernie Rhodes, già manager dei Clash, prima di passare - a seguito di uno degli innumerevoli cambi di line-up - alla EMI: nel marzo del 1980 il singolo "Geno" (ispirato alla figura del cantante soul Geno Washington) raggiunge il numero uno in classifica e tira la volata al primo album, SEARCHING FOR THE YOUNG SOUL REBELS, che si arrampica fino al numero 7 della chart britannica. Dopo avere imbarcato per un lungo tour europeo il tastierista Mick Talbot (che qualche anno dopo sarà a fianco di Paul Weller negli Style Council), la band subisce un colpo quasi mortale quando molti dei suoi componenti decidono di abbandonare per fondare un nuovo gruppo, Bureau. Con il chitarrista Billy Adams e altri nuovi compagni di viaggio Rowland e Paterson decidono tuttavia di proseguire l'avventura e firmano un nuovo contratto con la Mercury/Phonogram; allestiscono un ambizioso show musicale intitolato The Projected Passion Review (che troverà documentazione discografica solo molti anni dopo) sfoggiando un nuovo look zingaresco, un nuovo sound di ispirazione più folk (preminente, ora, l'uso dei violini) e una nuova direzione musicale testimoniata dai nuovi singoli "The Celtic soul brothers" e "Come on Eileen" (un altro numero uno, e il maggiore successo internazionale della band). Prodotto da Clive Langer e Alan Winstanley, l'album del 1982, TOO-RYE-AY, coincide con il picco di popolarità dei Dexys Midnight Runners, toccando il numero 2 in Inghilterra e sfondando anche negli Stati Uniti dove raggiunge il numero 14 (l'anno successivo "Come on Eileen" arriva al top delle classifiche Usa spodestando "Billy Jean" di Michael Jackson). Una nuova immagine (stavolta ispirata all'abbigliamento dei collegiali delle università americane) e una nuova formazione caratterizzano l'album del 1985, DON'T STAND ME DOWN, che a dispetto della qualità artistica soffre della scarsa commercialità (un brano, "This is what she's like", tocca i dodici minuti di durata) deludendo le aspettative della casa discografica. Il 1986 regala a Rowland e compagni il successo del singolo "Because of you", colonna sonora della popolare sitcom Bbc "Brush strokes", ma sono gli ultimi fuochi: il gruppo si scioglie e il leader si dedica a una ondivaga carriera solista pubblicando due album a quasi un decennio di distanza uno dall'altro ("The wanderer", 1988, e "My beauty", 1999). Nel 1993 Rowland, Adams e Paterson sono di nuovo insieme e presentano due nuove canzoni in un programma televisivo, ma è solo dieci anni dopo che la band riprende a suonare dal vivo. La nuova line up, che include Talbot, Paterson, Williams e la violista Lucy Morgan, si fa chiamare semplicemente Dexys, si propone con uno stile "parigino" anni '30-40 e torna finalmente sul mercato discografico, dopo ventisette anni di silenzio, con l'album ONE DAY I'M GOING TO SOAR, accolto da recensioni entusiastiche in Inghilterra. (16 lug 2012)