Biografia

I Black Sabbath – il cui nome proviene da un romanzo di Dennis Wheatley - si formano ad Aston, Birmingham, all’inizio del 1969 come derivazione del gruppo di jazz-fusion Earth. Sono Ozzy Osbourne (voce), Tommy Iommi (chitarra), Terence “Geezer” Butler (basso) e Will Ward (batteria). È l’etichetta Fontana a fare firmare loro per prima un contratto a fine ‘69, ma il gruppo approda nel 1970, dopo un singolo invenduto, all’etichetta Vertigo.
Il loro primo e omonimo album, del febbraio 1970, arriva all’ottavo posto delle classifiche inglesi, mentre negli USA, edito su Warner e pubblicato in novembre, si ferma al numero 23. Nell’agosto del ‘70 il loro singolo "Paranoid" - ancor’oggi salutato come una pietra miliare dell’hard’n’heavy – si piazza al quarto posto. In settembre è già pronto PARANOID, album che prende appunto nome dal singolo omonimo: un classico del genere che non fa fatica ad agguantare il numero uno tra i dischi più venduti in patria.
La parabola discendente raggiunge il gruppo nel 1979 quando il leader Ozzy Osbourne abbandona definitivamente la band. Il gruppo sopravvive – tra alti e bassi – con il solo Tony Iommi della formazione originale fino al dicembre del 1997 quando si riunisce e realizza REUNION che esce nell’ottobre del 1998 e diventa disco di platino.
La canzone "Iron Man" fa conquistare ai Black Sabbath il loro primo Grammy Award come Best Metal Performance. Dopo un’ulteriore separazione nel 1999, nel febbraio 2001 la band annuncia di riunirsi ancora per una volta in occasione della sesta edizione dell’Ozzfest, il festival estivo creato da Ozzy Osbourne. Il gruppo aggiunge anche l’intenzione di lavorare a un nuovo album in studio con del nuovo materiale. Purtroppo, una prova in studio fallimentare con il produttore Rick Rubin e l’inizio della partecipazione di Ozzy al reality su Mtv ispirato alla vita della sua famiglia, fanno accantonare il progetto .
Nel novembre 2005 i Black Sabbath entrano a far parte della Uk Music Hall of Fame e nel marzo dell’anno successivo della prestigiosa Rock and Roll Hall Fame.
Nel 2010 viene annunciata una reunion della formazione originale, senza il batterista Bill Ward (per motivi legati a un mancato accordo economico, pare), che porta all'uscita dell'album 13 nel mese di giugno del 2013 - dopo una lunga gestazione a causa della salute di Iommi, compromessa da un linfoma. Al disco segue un lungo tour che poteva essere quello di addio, ma i Sabbath annunciano un nuovo album previsto per il 2015 con relativo tour di commiato. Il disco non esce come originariamente previsto, ma la band organizza comunque il "The end tour" (per chiudere definitivamente la propria carriera) che inizia a gennaio del 2016. (21 gen 2016)