Biografia

Classe 1992, Ásgeir Trausti Einarsson, noto solamente come Ásgeir, è un cantautore islandese nato a Reykjavik. Dopo un’adolescenza passata sui campi di lancio del giavellotto (sport che lo porta addirittura a gareggiare ai campionati del mondo), Ásgeir si dedica completamente alla musica, spinto anche dalla famiglia e, in modo particolare, dal fratello, anch’egli musicista. Il primo album firmato Ásgeir Trausti vede la luce nel 2012 dopo solamente tre mesi di gestazione in studio. Il lavoro, dieci pezzi scritti dallo stesso Ásgeir e dal padre, s’intitola “Dýrð í dauðaþögn”; un disco di melodic folk contaminato, vicino stilisticamente all’ultimo Bon Iver, e interamente cantato in lingua islandese. L’album proietta rapidamente il giovane cantautore verso prime posizioni della classifica islandese (a conti fatti sarà il disco di debutto più venduto della storia dell’isola), fino a raggiungerne la vetta: sospinto dal grande successo commerciale, “Dýrð í dauðaþögn” viene prima nominato nella categoria Best Album ai Nordic Music Prize, per poi vincere gli Icelandic Music Awards nella medesima categoria. La grande visibilità acquisita porta la musica di Ásgeir al cospetto di John Grant (residente da qualche tempo proprio in Islanda), il quale, colpito dalla qualità del disco, si offre per tradurre i dieci pezzi in lingua inglese. Il risultato di questa collaborazione si traduce con la pubblicazione di “Dýrð í dauðaþögn” in una rinnovata versione per il mercato europeo (e mondiale), cantata appunto in inglese. IN THE SILENCE, questo il nuovo titolo, viene pubblicato on line verso la fine del 2013, per poi uscire definitivamente sugli scaffali i primi mesi del 2014. Il disco, pubblicata su One Little Indian, sdogana definitivamente il nome del talentino islandese (ormai etichettato a tutti gli effetti come il nuovo Bon Iver) fuori dai confini nazionali, raccogliendo i medesimi consensi ricevuti in patria. (04 feb 2014)