Biografia

La band si forma nel 1969 quando i cugini Owen, Gentry e Cook suonano insieme ad un’esibizione scolastica - per la quale vincono anche un premio - sotto il nome di Young Country. Dopo una pausa dovuta al college per Owen e Cook, il gruppo si riunisce nel 1972 con un nome differente, Wildcountry. L’anno successivo i ragazzi prendono la decisione di diventare musicisti professionisti, lasciando i rispettivi lavori e incominciando a suonare in diversi club.
Dopo aver cambiato cinque batteristi nel giro di quattro anni, nel 1977 il gruppo assume definitivamente il nome Alabama e riesce ad ottenere un contratto con la GRT, che dichiara però bancarotta l’anno successivo. Nonostante questo, la band riesce, tramite una clausola nel contratto, a trovare il modo di registrare un altro album, che esce nel 1979, MY HOME’S IN ALABAMA, anticipato dal singolo "I wanna come over". A Owen, Gentry e Cook si aggiunge Mark Herndon, un nuovo batterista.
Gli Alabama realizzano così il loro primo singolo per la RCA, "Tennessee river", alla fine del 1980. Nel corso della propria carriera la band riesce a piazzare 21 numeri uno, fino al 1987, vincendo anche numerosi premi e diversi multiplatino.
Negli anni Novanta la lora popolarità inizia a scemare, pur riuscendo sempre a ottenere prestigiosi riconoscimenti per i propri lavori.
Il gruppo si scioglie nel 2003, anche se negli anni successive escono altri lavori come LADY DOWN ON LOVE (2006) e SONGS OF ISPIRATIONS, VOL. 2 (2007). A dieci anni di distanza, il gruppo ritorna sulle scene per festeggiare i quarant’anni dalla sua formazione. (11 apr 2013)