Biografia

Nato il 5 settembre 1945 a Glasgow, Al Stewart incomincia la sua carriera suonando la chitarra nella band The Sabres, trasferendosi a Londra per lavorare nella scena folk della capitale inglese. Dopo l’insuccesso del singolo "The Elf" - con Jimmy Page alla chitarra - Stewart firma per la CBS e a partire del 1967 realizza una serie di album dedicati soprattutto all’amore. LOVE CHRONICLES del 1969 è l’unico a essere realizzato in America, dove attira parecchia attenzione per l’uso della parola "f*cking" in una canzone. Seguono PAST, PRESENT AND FUTURE del 1974, MODERN TIMES (1975), YEAR OF THE CAT (1976), altro grande successo. TIME PASSEGES (1978) bissa il riscontro dei precedenti, ma la creatività di Stewart incomincia a scemare a causa di problemi con la casa discografica. Per attendere nuovo materiale – dopo un cambio di etichetta – bisogna aspettare il 1984 con RUSSIANS AND AMERICANS.
Il musicista continua durante gli anni Ottanta o Novanta a pubblicare degli altri lavori e sporadicamente ad esibirsi, dedicandosi al suo hobby di collezionista di vini.
Nel nuovo millenio escono DOWN IN THE CELLAR (2000), A BEACH FULL OF SHELLS (2005) e SPARKS OF ANCIENT LIGHT (2008). (07 ago 2008)