«ASTRAL SKY - Washington» la recensione di Rockol

Washington - ASTRAL SKY - la recensione

Recensione del 31 mar 2007

La recensione

Quella dei Washington è una formazione nata in norvegia nata nel freddo inverno del 1999 e composta da tre elementi: Rune (voce, chitarra), Esko (batteria) e Andreas (basso).
Dopo gli ottimi consensi riscossi (soprattutto in patria) con l’esordiente “New order rising”, ecco il secondo capitolo “Astral sky”, un lavoro che ricorda, soprattutto grazie alla voce di Rune, artisti come Jeff Buckley, Thom Yorke e Tom McRae.

TRACKLIST

01. Boulder on the brink
02. Firewheel
03. Trenches
04. Astral sky
05. Vaults
06. Aftermath
07. The stand
08. Oh my
09. Each and every one
10. I lost my way
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.