«OVEREXPOSED - Maroon 5» la recensione di Rockol

Maroon 5 - OVEREXPOSED - la recensione

Recensione del 02 lug 2012

La recensione

A dieci anni di distanza dal debutto discografico i Maroon 5 pubblicano “Overexposed”, il loro quarto album. Nel 2002, quando uscì "Songs about Jane", forse solo loro avrebbero scommesso che un decennio più tardi avrebbero avuto un posticino nello stardom musicale. Tenacia e fiducia in se stessi sono tra le migliori caratteristiche dei cinque ragazzi americani. Così non fosse, si sarebbero arresi oppure avrebbero accettato passivamente le opinioni piuttosto freddine della critica date al loro debutto discografico. Più testardi dei muli hanno creduto fino in fondo nel loro lavoro e hanno raggiunto il successo con lo stesso disco ben due anni più tardi.
Questa ammirabile impresa e i milioni di copie vendute non sono bastate per conquistare i favori di chi campa scrivendo di musica, che ha mantenuto il pennino intinto nel curaro senza risparmiare ad Adam Levine (soprattutto) e soci ogni tipo di critica, anche personale. La più comune delle quali è quella di essere una brutta copia di altri e di non eccellere in nulla di particolare. Senza dare loro neppure l’attenuante che se trattasi di falsi o imitazioni, di falsi d’autore si parla, considerato il successo certificato da svariati premi e riconoscimenti.
“Overexposed”, sovraesposti. E ci mancherebbe altro dopo un 2011 nel quale se andava bene poteva trascorrere al massimo una mezz’ora prima di ascoltare la sinuosa mega hit “Moves like Jagger”. Nel 2012, prima dell'uscita del disco, il giochetto viene riproposto con “Payphone” e il successo si è puntualmente ripetuto. Laddove interveniva Christina Aguilera a insaporire ulteriormente la pietanza, qui è stato assoldato il rampante Wiz Khalifa. In una recente apparizione televisiva hanno con intelligenza proposto il medley delle due canzoni…un’idea tutt’altro che peregrina. Qui però casca l’asino: sei minuti di passaggio tv con due hit di tale fatta sono inattaccabili, magari facili e banali ma inattaccabili. Se si parla di un intero disco è però un altro discorso.
Lo stesso si apre con l’altro singolo scelto, la reggaeggiante “One more night”, che funzionicchia ma nulla più. Seconda traccia la già citata “Payphone”. E poi francamente poco altro. Pochissima variazione su un tema sviluppato con poco contenuto che auguriamo loro possa soddisfare i numerosi ammiratori. Un paio di ballate, la riconoscibile voce di Adam Levine e qualche riffettino funky. Decisamente non indimenticabile.
“Overexposed”, sovraesposti. E ci mancherebbe altro. E complimenti ai ragazzi per l'autoironia del titolo. Un segno nel pop lo vogliono lasciare e seppur senza avere le stimmate dei fuoriclasse (anche se più di una zampata in questi dieci anni l’hanno data) il loro prodotto funziona e le loro scelte fino ad ora si sono rivelate vincenti e per questo bisogna applaudirli. Per il futuro i Maroon 5 sono condannati a sfornare hit perché il loro non è un pubblico dalla memoria lunga. E' dedito piuttosto al qui e ora, al breve volgere di una danza. Nulla di male...chi vuole essere lieto sia.


(Paolo Panzeri)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.