‘I politici non devono processare Gino Paoli’

‘I politici non devono processare Gino Paoli’
Testo choc sulla pietà per uno stupratore, cantanti contro la convocazione dell’autore del brano, “Il pettirosso”, presso la Commissione bicamerale sull’infanzia. Il cantante sotto tiro è, come peraltro ampiamente riferito nei giorni scorsi, Gino Paoli. Il ligure di Monfalcone ha pubblicato ieri l’album “Storie” che contiene –appunto- “Il pettirosso” il cui testo narra di una bimba che viene violentata da un uomo anziano; il mostro ha un colpo e muore, la bambina (forse un gesto di pietà) lo accarezza. Ora vari artisti difendono il collega giudicando inopportuna la convocazione. Dice ad esempio Eros Ramazzotti: “Addirittura il Parlamento…e che c’entra? Credo che non sia giusto parlare bene di ciò che è il male, ma un artista è libero di fare quello che vuole. Marilyn Manson ha addirittura il nome d’arte ispirato a un killer”. Venditti consiglia al collega di non presentarsi, Max Pezzali scherzando propone di convocare allora anche Mogol per il testo di Battisti “e guidare come un pazzo a fari spenti nella notte”, per Max Casacci dei Subsonica si tratta di un “precedente allarmante”.
(Fonte: “Corriere della Sera”)
Dall'archivio di Rockol - Gino Paoli racconta il doppio album “Appunti di un lungo viaggio”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.