Come Doherty: arrestato –e rilasciato- il chitarrista dei Babyshambles

Come Doherty: arrestato –e rilasciato- il chitarrista dei Babyshambles
Con l’esempio che si ritrova, quello del suo capo, può quasi sembrare strano che finora non fosse stato arrestato anche lui. Ma ora è successo: Mick Whitnall, chitarrista dei Babyshambles, è stato arrestato dalla polizia di Londra per detenzione di stupefacenti. E, come accaduto varie volte a Pete Doherty, il musicista, dopo aver trascorso in stato di fermo alcune ore, è stato rilasciato. Il chitarrista, circondato da tre agenti in un bar nella zona di Blackheath, a sud-est della capitale britannica, per presunto possesso di cocaina, è stato rimesso in libertà con la condizionale ma dovrà apparire di fronte ai magistrati verso la fine del prossimo novembre. Non si esclude che ad occuparsi del caso possa essere il Thames’ Magistrates Court di Bow Road, quello che in passato ha varie volte giudicato Doherty.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.