Gli avvocati dei Prodigy intenzionati a bloccare un film sul gruppo

Gli avvocati dei Prodigy intenzionati a bloccare un film sul gruppo

Il team di avvocati dei Prodigy sta tentando di bloccare l’uscita di un nuovo film, “Mutant dogs”, non autorizzato dal gruppo.

Il film, che andrebbe contro i diritti di copyright della band, presenta vari spezzoni del loro tour “Breathe” del 1996; Keith Flint vi appare come un presentatore di video. Nel film recita anche Charlotte Coleman, apparsa in “Quattro matrimoni e un funerale”. Attualmente è in atto una controversia tra Liam Howlett dei Prodigy e Mark Reynolds, il regista del film che in precedenza aveva collaborato con i techno-rockers inglesi: Howlett afferma che Reynolds non ha avuto il permesso di usare gli spezzoni per il cortometraggio, e Reynolds ovviamente sostiene il contrario. Probabile che si vada in tribunale, col film in naftalina fino alla sentenza. .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.