Jay-Z si butta sul marketing

Jay-Z si butta sul marketing
Jay-Z si è messo in società con Steve Stoute per il lancio di “Translation Advertising”, nuova compagnia con sede a New York che si occupa di marketing. In questo modo l'ex presidente della Def Jam, proprietario dei club 40/40, prossimamente nel ramo degli hotel (vedi News), proprietario di una linea d’abbigliamento e di un marchio di vodka, entrerebbe in un nuovo business, in parte già avviato con successo da Stoute con la sua “Translation Consultation”. “Conoscete la sua storia: dal nulla ha creato un impero. Avendo lasciato la Def Jam, aveva bisogno di un nuovo impiego”, ha dichiarato ironicamente Steve Stoute. Come se non bastasse, non si placano le voci circa un nuovo ingaggio di Jay-Z da parte della Apple per il lancio di una nuova etichetta chiamata Carter Music Group.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.