Boyzone, addìo all'immagine da romanticoni

Gli irlandesi Boyzone hanno compiuto un nuovo passo sulla via del distanziamento dalla loro vecchia immagine da romanticoni. Dopo l'addìo al look da 'bravi ragazzi', ora è la volta di qualcosa maggiormente - come dire? - personale. Cinque sognatori che idealizzano le donne e porgono loro fiorellini di campo? No, cinque uomini con in mente sempre "quello". Sentite cos'hanno detto al mensile irlandese "Company".
Ronan: "Quando non devo lavorare, tutti i miei pensieri sono rivolti al sesso. Le parti del corpo che in una donna preferisco sono una bocca sensuale, un bel naso ed un bel paio di chiappe". E Shane: "Tutti gli uomini, in un certo senso, sono dei depravati. E' ovvio che gli uomini parlino in una maniera meno romantica delle donne. Non chiediamo di certo ai nostri amici 'Ieri sera hai fatto l'amore?'. Chiediamo 'Te la sei scopata?', oppure 'Hai pucciato il biscottino?'."
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.