Due denunce in pochi giorni per il rapper Jay-Z

Due denunce in pochi giorni per il rapper Jay-Z

Jay-Z avrebbe rubato l’idea per il suo film “State property”.

L’accusa arriva da Antonne Jones, autore del romanzo “The family: a Philadelphia mob story” che dichiara d’aver portato la sua opera al rapper e il suo socio Damon Dash chiedendo un compenso di 500mila dollari. Jay-Z gliene avrebbe invece offerti solo 50mila in cambio dei diritti per la storia di Jones, proposta rifiutata dall'autore. Nel 2002 il film è uscito con il titolo “State property” e ora Jones vuole un risarcimento di 15 milioni di dollari. Nel frattempo, un’altra grave accusa arriva anche da una ex cameriera del 40/40 club di proprietà dell’artista: Celese Williams afferma che nel noto locale di Manhattan la direzione è solita intascare una parte delle mance dei camerieri, rifiutandosi di pagare gli straordinari.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.