Bono diventa direttore di Vanity Fair

Bono diventa direttore di Vanity Fair
Ormai bisognerebbe perlomeno dargli il tesserino da pubblicista. Bono, dopo aver diretto per un giorno il quotidiano britannico The Independent e -sempre per un giorno- il quotidiano francese Libération, si appresta a dirigere la rivista Vanity Fair. Tutti gli incarichi, ovviamente, sono da considerare onorari. Come aveva fatto per l'Independent e per Libération, il frontman degli U2 per Vanity Fair proporrà un numero monotematico o comunque fortemente caratterizzato da ciò che più gli sta a cuore -oltre alla musica- : la battaglia contro l'Aids e contro la povertà in Africa. Il direttore Graydon Carter ha definito "toste da vendere" le storie sull'Africa che saranno proposte sul numero dell'edizione USA di luglio, ma ha aggiunto che la combinazione di Vanity Fair più Bono piacerà molto ai lettori.
Dall'archivio di Rockol - Quel caro vecchio saggio di Bono
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.