Il rapper Common presenta a New York la sua linea di cappelli

E’ finalmente pronta la linea di cappelli firmata da Common. Il rapper ha infatti ufficialmente presentato a New York il suo “Soji”, marchio specializzato in copricapo che ha raccolto già immediati consensi durante la serata organizzata per il suo lancio a New York. Jamie Foxx, Alicia Keys, Jeremy Piven e molti altri hanno partecipato alla festa per questa nuova avventura del rapper: “Adoro i cappelli e li indosso da sempre. Perciò ho pensato di creare una mia linea. Il nome l’ho preso dal mio vicino di casa”, ha dichiarato Common. La linea “Soji” sarà presto in vendita in esclusiva nei negozi “La coppola storta” con sede a Palermo, Roma, Firenze, Bologna e nel quartiere di SOHO a New York. Common, vero nome Lonnie Rashied Lynn, è anche ansioso per l’uscita nelle sale cinematografiche del film “Smokin aces”, al fianco di Ray Liotta, Alicia Keys, Andy Garcia e Jeremy Piven e di “American gangster” con Denzel Washington, Russell Crowe, RZA, T.I. e John Ortiz.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.