Comunicato Stampa: 'Ancora non è finita', il nuovo disco dei Radici nel Cemento

Comunicato Stampa: 'Ancora non è finita', il nuovo disco dei Radici nel Cemento
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

RADICI NEL CEMENTO
“Ancora non è finita”

Il nuovo disco dei Radici si intitola “Ancora non è finita” e fin dal primo ascolto conferma che non si è esaurita la voglia di suonare e di comunicare. Se non bastasse, anche il titolo della prima traccia (“E non finirà), perfetto anche come sottotitolo, ci fan ben sperare per il futuro della band.
Il nuovo lavoro non si discosta di molto dallo stile dei precedenti album, sebbene non manchino alcune novità.
La tessitura musicale è ricca di suoni e di voci. Gli arrangiamenti sono molto "suonati" e c'è ben poca programmazione elettronica, nonostante un sapiente dosaggio di tastiere e synth renda molto attuale uno stile comunque radicato nella tradizione del reggae, proposto in tutte le sue declinazioni, spaziando dallo ska al ragga e dal roots al dub. Ogni tanto si aprono orizzonti di sonorità quantomeno inaspettate, che fanno spazio a intermezzi surf in perfetto stile Pulp Fiction, al funky, fino, incerdibile ma vero, al cross-over metal. Rimane comunque molto personale lo stile musicale della band che pur ispirandosi ai maestri storici del genere non pecca di citazionismo e definisce invece il suono di un reggae tutto italiano che non scimmiotta i sempre più inflazionati canoni classici.

I temi trattati dalle canzoni confermano l'inclinazione poliedrica degli autori del gruppo che passano dall'impegno sociale e politico (“Le pietre in tasca”; “Quelli dentro”) a una più scanzonata e goliardica satira di costume (“Bella ciccia”; “La cucina casareccia”), al party-reggae (“Sound!”), e con saporite puntate verso l'intimismo (“La vita amara”) o verso il reggae di maniera (“Firewoman”).
Il linguaggio delle liriche si riconferma estremamente esplicito e a volte lascia spazio anche a sprazzi di lirismo poetico, pregi non da poco in un'epoca in cui la maggior parte degli autori in Italia continuano ad invilupparsi in una manierismo irrimediabilmente pop.

Come primo singolo viene indicata “Mi vendo”, divertente cover in ritmo ska di una delle più belle canzoni del miglior Renato Zero anni Ottanta - una chicca dedicata a tutti i fan, a tutte le radio e a tutte le sale da ballo.

Tracklist:

1 - E non finirà (A.Bono)
2 - Sound! (G.Spriano)
3 - Bella Ciccia (A.Bono)
4 - Mi vendo (R.Zero)
5 - Le pietre in tasca (A.Bono)
6 - Quelli dentro (G.Spriano)
7 - La cucina casareccia (V.Aloi)
8 - La vitamara (V.Caristia)
9 - Workin' Class (G.Spriano)
10 - Uomo morto (A.Bono)
11 - Skarabiniere (Filodatorcere)
12 - El Miedo Nos Separa (G.Ferrante)
13 - Firewoman (A.Bono)
14 - Nuovi crociati (G.Spriano)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.