Preston degli Ordinary Boys: 'MySpace è morto'

MySpace è il presente ed il futuro di tutti i nuovi gruppi, oltre ad essere una bella vetrina virtuale per formazioni già consolidate? No, è il passato.

Anzi, MySpace è morto: questa perlomeno l'opinione di Preston, il frontman dei britannici Ordinary Boys. Il cantante, il quale qualche mese fa ha partecipato al reality televisivo "Celebrity Big Brother", sicuramente perdendo alcuni fan ma certamente guadagnandone dei nuovi, ritiene che l'influente website abbia già fatto il suo tempo perché non è più un ritrovo credibile per i fan della musica; il sito, secondo il musicista, fa ormai parte dell'industria del disco. "MySpace è stato importante per un solo gruppo: gli Arctic Monkeys", ha riferito all'NME il cantante. "Ora è sulla lista delle etichette discografiche. Occorre apparire nei negozi, autografare i poster, regalare una chitarra con le firme e mettere su un account su MySpace. Così MySpace è già morto. Finito. E poi lo possiede Rupert Murdoch, e che ca**o! MySpace è il perfetto esempio di qualcosa che viene curato per apparire alternativo, e invece non lo è assolutamente".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.