Comunicato Stampa: Robert Fripp live a Villa Arconati

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

La scatola dei Giochi sta per aprirsi...

La bella stagione è tornata e, come tutte le storiche dimore estive, Villa Arconati si appresta ad accogliere i suoi graditi ospiti, con la magica atmosfera delle sue architetture e dei suoi giardini, elementi che rendono la programmazione del suo Festival unico, assolutamente diverso dal modo consueto con cui si consumano eventi e concerti nei nostri paraggi.
Villa Arconati, con la sua incombenza, la sua storia e cultura, che ancora la permeano, è come se si collocasse in una zona del tempo libera da funzioni: tra la fine della scuola e l’inizio delle vacanze. Quasi una traccia d’infanzia, trasversale alle età dei suoi visitatori.

In linea con questo senso di tempo “aperto”, Villa Arconati propone il suo Festival come una enorme, polverosa e, perciò, ancor più accattivante, scatola di giochi, ora in procinto di aprire il coperchio... con la curiosità di scoprire quale sarà il primo emozionante “oggetto” che ci troveremo tra le mani e quali affinità lo legherà all’imminente appuntamento di GIOVEDI’ 29 GIUGNO.

Ad aprire il Festival, in linea con il coraggio di sperimentare, cercando frontiere musicali da superare instancabilmente, sarà ROBERT FRIPP, già geniale fondatore dei leggendari “King Crimson” e sidereo compositore. L’artista ci proporrà, con la sua mite e riservata posa da studioso delle emozioni, l’esperienza artistica di “Soundscapes”, set di ‘performance’ che intrecciano intuizione e scoperta, creatività ed intelligenza, realizzando una sorta di meccanismo elettronico che alimenta la sua “LEAGUE OF CRAFTY GUITARISTS”, un ensemble di nove chitarristi, in suadente dialogo tra loro.

Una formula che sembra riprendere, in maniera moderna, l’antica e stupefacente dinamica con cui, da piccoli, osservavamo incantati un piccolo rullo dentato che, ruotando, faceva scattare flessibili lamine metalliche, di diverse lunghezze e vibrazioni che, obbedienti alle leggi della fisica, producevano note precise. Per niente occasionali. Per sempre indimenticabili.

Fino al prossimo appuntamento musicale di Giovedì 6 luglio, quando sul palco, per un’anteprima del suo nuovo tour da evento, salirà Riccardo Cocciante...
Music Biz Cafe, parla Francesca Trainini (PMI, Impala)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.