Il chitarrista dei Def Leppard: 'Odio il metal'

Il chitarrista dei Def Leppard: 'Odio il metal'
Mentre arriva nelle rivendite in questi giorni "Yeah!", l'album di cover assemblato dai Def Leppard, il loro chitarrista Vivian Campbell ha rilasciato delle (apparentemente) scherzose dichiarazioni ad "Entertainment Weekly". "Che cosa strana", ha riferito il musicista. "Incontro delle persone e mi fanno: 'Tipo, 'Holy diver', metal!'. Ma io odio il metal. E' vero che negli anni Ottanta volevo suonare come Yngwie Malmsteen e Paul Gilbert e tutta quella gente lì. Ma è roba che non dura. Ti colpisce molto per i primi venti secondi. Ma se ascolto Mick Ronson (il vecchio chitarrista di Bowie), allora sì che mi sconvolgo tutte le volte".
"Yeah!" contiene, tra le varie interpretazioni della longeva formazione britannica di Joe Elliott e soci, "Drive-in Saturday" di David Bowie, "Don't believe a word" dei Thin Lizzy e "Waterloo sunset" dei Kinks.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.