Lee Ryan passa con l'auto sui piedi di due uomini. Problemi con la polizia?

La polizia londinese è in attesa di ascoltare la deposizione di Lee Ryan in merito ad un fatto piuttosto curioso e potenzialmente pericoloso. Il domenicale britannico "The People" riferisce che il cantante dei Blue, dopo essere uscito dal locale Play Rooms nel West End della capitale, ha notato alcuni paparazzi che lo stavano aspettando. Lee, tentando di evitare i flash, si è infilato nella sua BMW ed è partito a razzo. Ma, visto che forse non è un asso del volante come Jay Kay dei Jamiroquai, ha investito due uomini. Il domenicale, che non specifica quando sia avvenuto l'incidente, afferma che una delle due persone è stata costretta a trascorrere la notte in ospedale per ferite alla gamba e ad un piede, mentre l'altra ha riportato ammaccature ad un piede. Entrambi gli uomini hanno sporto reclamo ad una stazione di polizia.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.