Comunicato Stampa: Sottosuoni - Ritmi e segnali dal SottoVuoto Urbano

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

Sottosuoni
Ritmi e segnali dal SottoVuoto Urbano
XI edizione
Cagliari e Assemini, 13
21 dicembre 2005

Comunicato stampa del 22 dicembre 2005
Ai Punkillonis l’undicesima edizione di Sottosuoni.

* Sottosuoni edizione numero undici: vincono i Punkillonis. La rassegna-concorso per band emergenti del panorama indipendente sardo, organizzata dalla cooperativa Vox Day, ha espresso ieri sera (mercoledì 21 dicembre) il suo verdetto. Nella finalissima al Woodstock di Assemini (CA), i Punkillonis hanno conquistato le preferenze di giuria e pubblico superando con un sensibile distacco, nel calcolo dei voti, le altre due formazioni che avevano passato le fasi eliminatorie della scorsa settimana: gli Acufene (che si sono piazzati secondi) e i Rev (terzi), entrambi di Cagliari.

Le tre band finaliste hanno avuto quindici minuti a testa per dare il meglio della propria musica: dal pop-rock italiano dei Rev al rock-blues degli Acufene, fino al punk-rock, a metà fra Skiantos e CCCP, del gruppo vincitore. Attivi sulla scena isolana da cinque anni, i Punkillonis (il nome allude al paese d’origine di uno dei componenti, Pabillonis, nel Medio Campidano, dove il gruppo ha avuto anche il suo battesimo ufficiale), hanno convinto giuria e pubblico non solo dal punto di vista strettamente musicale, ma anche per la presenza scenica, con le animazioni del "boia", Angelo Puggioni, ad affiancare Alessio Casu (voce), Igor Lampis (chitarra e voce), Riccardo Delussu (basso) e Renato Forcinetti (batteria). Apprezzati anche i testi dei brani: un mix tra contenuti impegnati e dissacrazione ironica.

I Punkillonis staccano dunque il biglietto per Urbino: quest’anno, infatti, Sottosuoni premia i vincitori con la partecipazione al festival "Territorio Musicale" - partner di Vox Day all’interno del MEI FEST, il circuito dei festival del Meeting Etichette Indipendenti - che si terrà l’estate prossima nella città marchigiana. Un premio in perfetta sintonia con le finalità che Vox Day persegue da sempre attraverso la sua rassegna-concorso: promuovere e incoraggiare le nuove realtà del rock e dei suoi immediati dintorni è una delle necessità della scena indipendente sarda, come è emerso anche dal convegno che si è tenuto l’altro ieri a Cagliari, alla vigilia della serata finale di Sottosuoni.

Serata finale che è stata illuminata dalla prestigiosa presenza, come gruppo ospite, dei Linea 77. In un’ora e mezzo di concerto, la band torinese (oggi probabilmente la più famosa all’estero tra le realtà del rock nostrano) ha passato in rassegna le pagine più significative di una produzione discografica che ad oggi conta quattro album all’attivo: dai brani dell’esordio discografico, come "Meat" e "Touch", ai più recenti "Fist", "Inno all’odio" e "Rotten Mouth & Broken Arms" (dell’ultimo "Available for propaganda", uscito lo scorso settembre), passando per "Potato Music Machine", "Ketchup Sucide", "Moka", "Fantasma", "66", interpretati con tutta l’energia e la grinta che Emo (voce), Nitto (voce), Chinaski (chitarra), Dade (basso) e Tozzo (batteria) sanno mettere nei loro concerti.

L’undicesima edizione di Sottosuoni è stata organizzata con il contributo dell'Assessorato allo Spettacolo e Attività Culturali della Regione Autonoma della Sardegna, della Presidenza del Consiglio della Provincia di Cagliari e degli Assessorati alla Cultura della Provincia di Cagliari, del Comune di Assemini e della 23a Comunità Montana, e con la collaborazione di Radiolina e Videolina.
Music Biz Cafe Summer: le conseguenze della pandemia su major e indie
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.