Comunicato Stampa: Searata per Sergio Endrigo

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


Anch’io ti ricorderò. Serata per Sergio Endrigo
Verona, Centro Mazziano, via Madonna del Terraglio 10, venerdì 16 dicembre, ore 21

Scomparso lo scorso settembre, Sergio Endrigo, uno dei più grandi e amati cantautori italiani, sarà ricordato al Centro Mazziano di Verona con una serata di proiezioni curata da Enrico de Angelis, giornalista e responsabile artistico del Club Tenco.

Con il titolo di una delle sue tante canzoni, “Anch’io ti ricorderò”, una serie di video e filmati selezionati, montati e presentati da Enrico de Angelis testimonieranno la lunga storia artistica di Endrigo, in omaggio a uno dei più eleganti, sensibili e vigorosi poeti della storia della canzone italiana. Si riascolteranno i suoi più grandi successi (Io che amo solo te, Viva Maddalena, Via Broletto 34, Era d'estate, Mani bucate, Teresa, ecc) ma anche canzoni meno note e altrettanto belle. Si rivedranno i suoi passaggi al festival di Sanremo (Canzone per te, Lontano dagli occhi, L’arca di Noè, ecc), quelli alla “Rassegna della canzone d’autore” del Club Tenco (nel 1981 e nel 2001), e altri brani live da concerti vari. Sarà documentato anche l'Endrigo "cantante" in esecuzioni addirittura inedite di brani non suoi (da Parlami d’amore Mariù a To-night), e suoi peculiari filoni come quello su versi di poeti quali Josè Martì, Rafael Alberti o Vinicius De Moraes (anche in spagnolo e in portoghese) o quello per l’infanzia su testi di Gianni Rodari o dello stesso Vinicius. Sono state anche selezionate interviste particolarmente interessanti, nonché dialoghi ed esibizioni con personaggi quali Arnoldo Foà, Lelio Luttazzi, Pino Calvi, Giorgio Gaber, Renzo Arbore e altri nomi "a sorpresa". Le registrazioni vanno dal 1959 al 2001. E la "chicca" è proprio un brano scatenato del '59, dove Endrigo, alla maniera degli "urlatori", singhiozza e mima un rock'n'roll come voce del complesso di Riccardo Rauchi. .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.