Comunicato Stampa: Il CIMES presenta 'Il suono e l'immagine'

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


DIPARTIMENTO DI MUSICA E SPETTACOLO
CIMES
Centro di musica e spettacolo
presenta, nell’ambito del progetto triennale

IL SUONO E L’IMMAGINE
I progetti della sezione musica
· Colori e forme del suono
· La musica da camera di György Kurtág
- Signs, Messages and Words
Bologna, 9 ottobre – 19 dicembre 2005 Ingresso libero

Il CIMES, Centro del Dipartimento di Musica e Spettacolo - Università di Bologna presenta la terza edizione del progetto Il SUONO E L’IMMAGINE, a Bologna dal 9 ottobre al 19 dicembre 2005, presso i Laboratori DMS di via Azzo Gardino 65/a. Questa terza, e ultima, edizione prosegue ed approfondisce ulteriormente le tematiche già affrontate in passato, e si articola in cinque progetti – uno di teatro, tre di musica e uno di cinema - dove gli elementi di conoscenza e di riflessione si integrano a momenti spettacolari di varia natura: film, video, concerti, seminari, incontri con artisti, studiosi e specialisti, attività di taglio seminariale e laboratoriale, proiezioni e performance dal vivo. Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero.


Oltre ai progetti di teatro e cinema, dal 9 ottobre, con il concerto del Quartetto Prometeo si avvia il primo dei tre progetti, complementari fra loro, proposti dalla sezione MUSICA, che trattano diversi aspetti della musica del XX secolo integrando ai seminari, ai laboratori e agli incontri, la rassegna di concerti Exitime 02 del FontanaMIX ensemble, che attraversa tutti e tre i progetti di musica. Prosegue dunque il rapporto di collaborazione con tale formazione impostato già nel 2004, che permette al CIMES/musica di integrare la dimensione didattica e le finalità di ricerca, proprie dell’istituzione universitaria, con concerti d’alto profilo.

Il primo progetto tratta Colori e forme del suono, due giornate dedicate a Giacinto Scelsi (a cura di Mario Baroni, in collaborazione con la Fondazione Isabella Scelsi di Roma). Prosegue l’omaggio a Giacinto Scelsi delle precedenti edizioni, interamente dedicato all’interpretazione e allo studio delle prassi esecutive della sue opere attraverso le preziose testimonianze di importanti musicisti. Quest’anno, con i due concerti del FontanaMIX ensemble, si è voluto estendere il campo al di là dell’orizzonte Scelsi, partendo proprio dalle influenze che il suo pensiero e il suo originale approccio con la natura fisica del suono, hanno esercitato su altri musicisti, con particolare riferimento ai due caposcuola del linguaggio "spettrale" francese: Tristan Murail e Gerard Grisey.


La musica da camera György Kurtág (a cura di Giuseppina La Face Bianconi e di Paolo Cecchi, in collaborazione con L’Associazione culturale "Il Saggiatore musicale") è dedicata all’opera cameristica del grande compositore magiaro, tra i protagonisti della musica europea d’avanguardia dell’ultimo trentennio. Il progetto si articola in lezioni di taglio analitico, conferenze, incontri con compositori e concerti. I programmi concertistici prevedono, oltre a composizioni di Kurtág, l’esecuzione di pagine di autori del Novecento storico (Berg e Mahler), di maestri della "Neue Musik" del secondo dopoguerra (Boulez, Nono, Clementi) e di tre autori italiani delle generazioni successive - Gilberto Cappelli, Adriano Guarnieri e Federico Incardona - che prima di ogni concerto incontreranno il pubblico, in un dialogo con il docente Raffaele Pozzi sulle loro poetiche, le loro scelte linguistiche e il loro itinerario artistico.

Infine Signs, Messages and Words, rassegna concertistica progettata dal FontanaMIX ensemble, arricchisce ulteriormente i temi delle altre due sezioni del progetto.

In programma cinque concerti che prevedono l’esecuzione dell’integrale dell’opera quartettistica di Anton Webern - in dialogo con alcuni contrappunti da L’Arte della fuga di Bach - affidata al quartetto Prometeo; una scelta della produzione pianistica di Sylvano Bussotti e John Cage, che verrà interpretata da due esecutori di grande esperienza come Mauro Castellano e Stefano Malferrari; la performance dell’azione scenica per pianista e danzatore Makrokosmos del compositore statunitense George Crumb; ed infine il recital pianistico di Andrea Rebaudengo dedicato a lavori di Bartók, Ligeti e Kurtág. I concerti nel loro insieme allineano e combinano segni, messaggi e costrutti sonori che testimoniano la ricchezza e la pluralità del pensiero compositivo contemporaneo.



Tutti gli eventi sono programmati in Auditorium, via Azzo Gardino 65/a Bologna, ad ingresso libero e aperti a tutti, fino ad esaurimento posti. Apertura della sala da un’ora prima dell’inizio.

Maggiori informazioni e il programma dell’intero progetto multidisciplinare IL SUONO E L’IMMAGINE, saranno disponibili a partire da ottobre 2005, ai seguenti recapiti:

Informazioni al pubblico:

Dipartimento di Musica e Spettacolo – CIMES, via Azzo Gardino 65/a, Bologna
tel.051.2092418 /400 on line su: www.muspe.unibo.it/cimes
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.