La mania di Mick Jagger per Instagram: “È come un diario”

In una recente intervista il frontman dei Rolling Stones parla del suo rapporto con la popolare piattaforma social dedicata alla condivisione di foto e video
La mania di Mick Jagger per Instagram: “È come un diario”

Era il 24 giugno 2013 quando Mick Jagger ha inaugurato il suo profilo ufficiale su Instagram, condividendo come primo post un’immagine che lo ritraeva insieme al batterista dei Rolling Stones Charlie Watts - scomparso lo scorso 24 agosto - durante una tournée della band britannica. Da allora, attraverso foto e video pubblicate sulla popolare piattaforma social, Jagger ha condiviso con i fan momenti della sua vita privata, notizie sulla formazione inglese, immagini del passato e filmati divertenti, arrivando anche a informare il pubblico del suo stato di salute dopo l'operazione al cuore a cui si è dovuto sottoporre nel 2019.

Con la riprese delle attività dal vivo e le nuove date del “No filter tour” dei Rolling Stones in programma negli Stati Uniti tra gli scorsi settembre e novembre, che hanno visto la band andare in scena accompagnata da Steve Jordan alla batteria a sostituzione di Watts, Mick Jagger ha iniziato a utilizzare Instagram più frequentemente per documentare i suoi spostamenti durante la tournée. In questi mesi il leader degli Stones ha quindi condiviso fotografie che lo ritraevano davanti alcune attrazioni turistiche delle città previste dall’itinerario del tour o, addirittura, intento a bere una birra in un piccolo bar, come al Thirsty Beaver Saloon a Charlotte, Carolina del Nord. Il tutto, passando sempre inosservato e senza attirare attenzioni, mostrandosi negli scatti social come una persona comune, più che come una rockstar.

Del suo rapporto con Instagram Mick Jagger ha recentemente parlato nel corso di un’intervista rilasciata al Washington Post. A margine della chiacchierata con Geoff Edgers, il cantante della formazione di “Sympathy for the devil” ha parlato della sua passione nel documentare attraverso i suoi post i luoghi visitati durante il tour e ha descritto il proprio profilo sulla popolare piattaforma social, dedicata alla condivisione di foto e video, “come un diario”.

“Non vado in giro per scattare foto per Instagram”, ha spiegato Jagger a proposito delle sue immagini turistiche condivise su Instagram e del fatto che durante le tournée preferisce visitare le città piuttosto che rilassarsi in una vasca idromassaggio o riposarsi tra uno spettacolo e l’altro. Ha aggiunto:

“Lo faccio per uscire, perché non mi va di stare chiuso in una stanza d’albergo a guardare la tv. Non pubblico tutte le foto, alcune sono troppo strane. Ma girando si vedono cose inusuali, si incontrano persone e si scambiano due chiacchiere”. 

Nel corso dell’intervista, oltre a svelare di pianificare le visite perché “ogni città ha qualcosa di interessante da vedere, che sia un bel parco o un museo o qualche altra stranezza, a cui non avresti pensato”, Mick Jagger ha raccontato di essere solito farsi accompagnare da una guardia del corpo o a volte da un altro componente della band, ma non Keith Richards che - ha spiegato l’artista - “ha un approccio alla vita in tour”. 

Spiegando poi di non preoccuparsi più di tanto dell’estetica delle fotografie che condivide sui social, il frontman dei Rolling Stones ha detto:

“Cerco semplicemente di catturare l’atmosfera dei luoghi. Non che voglio sembrare orribile, ma non c’è vanità. È proprio come un diario, sui luoghi in cui sono stato”. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.