Il nuovo singolo di Giusy Ferreri parla degli Oasis

La voce di "Non ti scordar mi di me" canta gli Oasis. O meglio: canta degli Oasis.
Il nuovo singolo di Giusy Ferreri parla degli Oasis
Credits: Cosimo Buccolieri

Giusy Ferreri canta gli Oasis. O meglio: Giusy Ferreri canta degli Oasis. La voce di "Non ti scordar mai di me", protagonista da ormai qualche anno a questa parte dell'estate musicale italiana con tormentoni come "Amore e capoeira", "Jambo" e "Shimmy shimmy" (frutto della collaborazione con Takagi&Ketra), "La isla" (con Elettra Lamborghini) e "Roma-Bangkok" (con Baby K), si prepara a tornare sulle scene con un nuovo album che uscirà nel 2022, in concomitanza con la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2022. Una prima anticipazione del progetto, il primo disco di inediti della Ferreri da quattro anni e mezzo a questa parte, arriverà già questo venerdì, con il singolo "Gli Oasis di una volta".

Gli Oasis in questione sono proprio quelli dei fratelli Noel e Liam Gallagher, volto ed emblema del britpop, la scena musicale britannica che negli Anni '90 conquistò le classifiche mondiali: "E scusa se mi perdi un'altra volta / siamo come gli Oasis di una volta", canta la Ferreri nel ritornello del brano, scritto da Piero Romitelli, Gaetano Curreri, Mario Fanizzi e Gerardo Pulli (o Pablo America, il nome d'arte che l'ex vincitore di "Amici" ha scelto per la sua carriera da cantautore).  

Non è la prima volta che la cantante flirta in un modo o nell'altro con l'immaginario "rock".

In "Gaetana", il suo album d'esordio del 2008, pubblicato dopo la partecipazione a "X Factor" e il boom di "Non ti scordar mai di me", collaborò con l'ex 4 Non Blondes Linda Perry per il singolo "La scala (The ladder)". Nell'album di cover "Fotografie" del 2009 si divertì a reinterpretare brani di - tra gli altri - Nick Drake ("I was made to love magic" diventò, nell'adattamento in italiano di Tiziano Ferro, che prese la Ferreri sotto la sua ala protettiva agli esordi, "La magia è la mia amante"). Per l'album "Il mio universo" del 2011 collaborò con punti di riferimento della scena rock e alternativa italiana come Luca Rustici, Simone Bertolotti e Marco Trentacoste, già al fianco di Deasonika, Le Vibrazioni e Lacuna Coil: tra gli autori dei brani anche Francesco Bianconi dei Baustelle, che firmò "Rosita". Ne "L'attesa" del 2014 si rinnovò la collaborazione con Linda Perry, autrice di buona parte delle canzoni del disco, tra le quali anche "Nessuno come te mi sa svegliare", "L'anima", "Per dare di più" e "Victoria". .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.