La canzone che 55 anni fa duellò con "Good vibrations" per il numero 1 in USA

E' "Winchester Cathedral", degli one hit wonder New Vaudeville Band
La canzone che 55 anni fa duellò con "Good vibrations" per il numero 1 in USA

Geoff Stevens, autore di canzoni inglese, aveva una passione per il music hall degli anni Venti e Trenta, e compose quasi per scherzo un brano in quello stile (quello che negli Stati Uniti chiamano "vaudeville" e da noi "teatro di rivista").

Si spinse nell'imitazione del genere fino a cercare una voce che fosse simile a quella di Rudy Vallée (il primo dei crooner, al quale si ispirarono Bing Crosby, Frank Sinatra e Perry Como) trovandola in John Carter degli Ivy League (aveva cantato da corista in "I can't explain" degli Who), che cantò il testo tenendo le mani davanti alla bocca a imitazione di un megafono. Il brano fu registrato da session man, e pubblicato con il nome fittizio di New Vaudeville Band, ma quando cominciò a salire in classifica fu necessario inventarsi un gruppo vero e proprio.

"Winchester Cathedral" arrivò al numero quattro in Gran Bretagna nell'ottobre del 1966, e quella fu la posizione più alta raggiunta dal 45 giri.
Ma la canzone cominciò a farsi strada anche negli Stati Uniti, e il 3 dicembre spodestò "You keep me hangin' on" delle Supremes dal numero uno della classifica di "Billboard"; la settimana dopo fu a sua volta fatta sloggiare dalla vetta da "Good vibrations" dei Beach Boys, ma si riprese il primato già la settimana seguente mantenendolo per due settimane, per poi essere sostituita in vetta da "I'm a believer" dei Monkees.

La notorietà del gruppo scemò rapidamente, nonostante nel 1967 tre singoli della New Vaudeville Band fossero entrati nella Top 40 inglese ("Peek-a-boo", "Finchley Central" e "Green street green"); ma "Winchester Cathedral" rimase popolarissima, fu ripresa fra gli altri da Frank Sinatra, e vinse un Grammy nel 1967.

In Italia ne incisero versioni nel 1966 Natalino Otto e Fausto Cigliano, con testo di Alberto Testa:

Quarant'anni dopo, nel suo album "Vietato ai minori", la recuperò anche Ivan Cattaneo:

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.