Rockol Awards 2021 - Vota!

Beatles: ritrovata una canzone perduta di George Harrison e Ringo Starr

Si intitola "Radhe Shaam" ed è stata scritta e prodotta nel 1968 per un documentario.
Beatles: ritrovata una canzone perduta di George Harrison e Ringo Starr

Una canzone pop psichedelica perduta e mai ascoltata prima, firmata da George Harrison e Ringo Starr, è stata ritrovata in un loft di Birmingham.

"Radhe Shaam", questo il titolo del brano, è stato scritto e prodotto dall'emittente e giornalista Suresh Joshi nel 1968 per un film documentario, "East Meets West". La registrazione ha avuto luogo ai Trident Studios di Londra, dove Harrison e Starr stavano registrando "Hey Jude" con i Beatles e si sono offerti di contribuire alla canzone con chitarra e batteria. La canzone, scrive BBC news, presenta la voce in lingua hindi del cantante Aashish Khan, ma dà molto spazio a entrambi i Beatles. Harrison offre un lungo assolo di chitarra, mentre Starr aggiunge i suoi caratteristici rulli di batteria e riempimenti.

Joshi ha riscoperto la registrazione a casa sua durante il lockdown. "È stato perso e ritrovato molte volte... all'improvviso il lockdown è stato una benedizione sotto mentite spoglie", ha detto alla BBC. Joshi ha detto di aver incontrato Harrison in studio perché "abbiamo iniziato a parlare di filosofia in generale". L'interesse di Harrison per la cultura indiana era stato approfondito dal viaggio dei Beatles a Rishikesh all'inizio del 1968, dove, guidati da Harrison, studiarono la meditazione trascendentale. Harrison avrebbe rivelato a Joshi l'attrito che stava già emergendo nella band prima della loro separazione nel 1969: "Ha detto che era il perdente... che aveva perso la sua fiducia". La canzone dovrebbe essere pubblicata per beneficenza. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.