X Factor 2021, Agnelli: “Il programma ha contribuito a raccontare il ritorno delle chitarre”

Il talent ripartirà il 16 settembre: addio alle categorie. “Anche i Maneskin nascono dalla contaminazione: Damiano è fan del rock, del rap e purtroppo anche di un certo reggaeton”, racconta il giudice “veterano”.
X Factor 2021, Agnelli: “Il programma ha contribuito a raccontare il ritorno delle chitarre”

X Factor riparte nel segno del “Come As You Are”, rievocando anche il famoso brano dei Nirvana. L'edizione italiana numero quindici del talent show, quest’anno condotta per la prima volta da Ludovico Tersigni, è la prima a decidere di abolire le categorie tradizionali, niente distinzioni né limiti di genere o età, da qui la scelta del motto. I giudici Emma, Hell Raton, Manuel Agnelli, Mika, confermati dall’edizione precedente, si dovranno mettere in gioco in modo nuovo, questo è l’auspicio. Molti dei concorrenti, dalle prime parole e immagini, sposano il gender fluid, spostando l’annullamento delle categorie dal palco alla vita. Il 16 settembre si accenderanno i riflettori: l’appuntamento è fissato alle 21.15 su Sky Uno, visibile su Sky Go 

e in streaming su Now TV. L’esordio sarà in simulcast su Tv8, lo show è di Sky prodotto da Fremantle. La direzione musicale del programma è stata affidata ad Antonio Filippelli, Fabrizio Ferraguzzo infatti è diventato il nuovo manager dei Maneskin. 

Parola d’ordine: contaminazione

I quattro giudici rimarranno mentori di squadre che saranno più eterogenee, composte sia da solisti che da band. “L’annullamento delle categorie (Under Donne, Under Uomini, Over e Band, ndr) ci permette di lavorare con più libertà”, sottolinea Emma. Le fa eco Manuelito Hell Raton: “Machete è un emblema di contaminazione, da sempre la nostra crew sposa tanti generi, dal rap al rock. Sono contento che questa edizione sia più crossover, ancora più contemporanea”. E ancora: “L’anno scorso eravamo più in punta di piedi: la fluidità della musica è una fotografia perfetta dell’oggi. Ci divertiremo”, continua Mika. Più ampia la riflessione di Manuel Agnelli: “In tv non c’è molto racconto musicale. X Factor racconta la musica, poi se escono talenti ancora meglio, ma il racconto e la dimensione live per me sono gli elementi più importanti. X Factor, l’anno scorso, ha raccontato il ritorno delle chitarre e non solo (il riferimento è anche al secondo posto dei Little Pieces of Marmelade della scorsa edizione, ndr). Un ritorno confermato dal successo dei Maneskin. Questa edizione ci permetterà di leggere e magari anticipare il cambiamento”.

Il successo dei Maneskin

Immancabile una domanda sul gruppo romano, di cui Agnelli è stato mentore nell’edizione del 2017 e anche dopo: “Fanno rock? Sì, è vero, ma anche loro vengono dalla contaminazione. Reinterpretano a loro modo un genere che per le nuove generazioni, in realtà, è una novità. Non lo è per un pubblico più adulto, ma non siamo noi i destinatari. Molti ragazzi non avevano mai visto una band suonare sul palco, in quel modo. E occhio a dire che sin da subito avevano un’identità così precisa: Damiano è fan del rock, del rap e purtroppo anche di alcune sonorità reggaeton, Thomas e Vic sono due rockettari, Ethan è un alieno. Loro hanno dimostrato di avere urgenza espressiva, senza quella non vai da nessuna parte, al di là dei generi”.

Nuova conduzione

Tra le novità importanti di questa edizione, come anticipato, troviamo un volto completamente nuovo alla conduzione, l’attore Ludovico Tersigni. Avrà il compito, non facile, di prendere le redini del programma dopo Alessandro Cattelan, che aveva già annunciato il suo addio alla fine della scorsa stagione per abbracciare nuovi progetti e nuovi stimoli. “Sto lavorando per cercare di essere un ottimo conduttore, come il rame che trasmette l’energia. Vorrei diffondere energia al pubblico”, dice il nuovo presentatore.

In Inghilterra X Factor è stato chiuso

E mentre in Inghilterra il programma viene chiuso definitivamente, Nils Hartmann, direttore Produzioni Originali di Sky Italia, conferma già l’edizione del 2022: “Ci sarà. L’Italia è molto diversa dall’Inghilterra. Io penso che l’edizione di quest’anno possa davvero segnare una tappa importante – sottolinea Hartmann – può creare un dialogo fra figli e genitori, raccontando non solo la musica, ma anche un pezzo di vita”.

Sull’importanza di X Factor in Italia si esprime anche Emma: “Io credo che sia un programma capace di evidenziare il lavoro che sta dietro alla musica, l’impegno e la dedizione. E soprattutto lo fa con verità. Oggi la musica, in molti casi, sembra nascondersi dietro ad altro. C’è tanta finzione. X Factor mette al centro quello che conta ed è vero”. Ma la musica ha ancora bisogno di X Factor? “Per me sì, i ragazzi ne hanno bisogno – spiega Hell Raton – hanno la possibilità di confrontarsi con un mondo, di capire alcune dinamiche e di trovare, perché no, nuovi punti di riferimento. Li abbiamo avuti noi, li avranno anche loro. E sai quale sarebbe la soddisfazione più grande? Sentire dire, un giorno, che i punti di riferimento per loro siamo stati proprio noi giudici”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.