Addio a Paul Johnson, icona della house music: ucciso dal Covid

Aveva raccontato il suo calvario sui social: il dj non ce l'ha fatta. Nel 1999 la sua "Get get down" fu una hit mondiale.
Addio a Paul Johnson, icona della house music: ucciso dal Covid

Si è spento a soli 50 anni a causa delle complicazioni legate al Covid-19, che aveva contratto negli scorsi giorni, il dj Paul Johnson, icona assoluta della house music. La notizia è stata confermata dal management del disc jockey e da chi gestisce i suoi canali social ufficiali. Classe 1971, nato a Chicago, Paul Johnson si fece conoscere a livello internazionale alla fine del 1999, con la hit "Get get down": scalò le classifiche negli Usa e anche al di qua dell'Atlantico, suonata dalle discoteche di tutto il mondo.

Talentuosissimo, ma anche sfortunatissimo, il dj si esibiva dietro la consolle seduto su una sedia a rotelle: perse una gamba nel 2003 e l'altra nel 2010. Era stato lo stesso Johnson, qualche giorno fa, ad annunciare ai suoi follower sui social di aver contratto il Covid-19. Era il 18 luglio. Il dj aveva anche pubblicato alcuni video direttamente dal letto d'ospedale, che lo ritraevano intubato, mentre respirava affannosamente: "Ho contratto questo fottuto Covid", raccontava ai fan Johnson. Le sue condizioni sono progressivamente peggiorate, fino alla morte.

Il dj era consapevole che le sue condizioni non fossero affatto delle migliori e in una delle ultime clip ringraziava i fan per il supporto: "Vi amo tutti. Non andrò via senza avervelo detto". Sempre attivissimo, Paul Johnson ha realizzato brani per etichette iconiche per gli amanti di house music come Dance Mania, Relief, Cajual, Nite Life, Undaground Therapy, Defected, DJax Up Beats, Peacefrog e Moody. Nel 2004, cinque anni dopo la hit "Get get down", sfornò un altro tormentone, "Follow this beat", che però fece numeri più modesti rispetto alla canzone del '99.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.